Home » prima pagina » Ztl lunga? Flash mob di commercianti e residenti davanti al municipio. C’è anche Ghigo
L'ex governatore: "Quel che è sicuro è che diverse ore di chiusura in più al giorno danneggeranno le attività economiche in un momento difficile per le imprese e per il lavoro"

Ztl lunga? Flash mob di commercianti e residenti davanti al municipio. C’è anche Ghigo

di ilTorinese pubblicato domenica 18 marzo 2018

Il Comune aveva dato la possibilità di iscriversi via mail. I posti disponibili in sala Colonne a Palazzo Civico, solo 85, sono andati a ruba. Un po’ pochi per discutere di un tema tanto importante quale l’ampliamento della fascia oraria della zona a traffico limitato   la Giunta pare propensa ad allargarlo fino alle 19,30 – tanto che i commercianti e residenti del centro hanno deciso di organizzare alla stessa ora, le 18 di lunedì, davanti a palazzo civico, un flash mob contro la proposta che giudicano disastrosa per i loro negozi.  Sarà presente con loro anche l’ex governatore del Piemonte, Enzo Ghigo, che ha scritto in un post su Facebook:  “La scelta della Giunta municipale torinese di convocare lunedì 19 marzo,  alle ore 18, una mini-assemblea per “progettare” la nuova zona a traffico limitato,  in una sala del Comune che contiene solo poche decine di persone previa prenotazione via mail, non sembrerebbe proprio rispondere alle esigenze di quella partecipazione decisionale della cittadinanza, tanto sbandierata dai pentastellati nei loro programmi. Senza poi contare che a quell’ora i commercianti, tra i soggetti più interessati da un ampliamento dell’orario della ztl, non potranno essere presenti per motivi di lavoro. Non intendo mettere in discussione misure utili a preservare la salute dei cittadini e la vivibilità del centro storico, a patto che queste funzionino e non si riducano a semplice propaganda. Quel che è sicuro è che diverse ore di chiusura in più al giorno  danneggeranno le attività economiche in un momento difficile per le imprese e per il lavoro, mentre attorno alla zona proibita alle auto lo smog continuerebbe ad imperversare”.