Home » ECONOMIA E SOCIALE » Volontari, oppositori, minoranze religiose nella Grande Guerra
Lunedì 29 ottobre 2018 ore 16

Volontari, oppositori, minoranze religiose nella Grande Guerra

di ilTorinese pubblicato venerdì 26 ottobre 2018

Il seminario, organizzato dalla Fondazione Fabretti e dalla Società per la cremazione (SOCREM) di Torino, in collaborazione con Istoreto, si inserisce nell’ambito delle iniziative previste per il centenario della fine della prima guerra mondiale, e approfondirà il rapporto tra la città di Torino e la Grande Guerra

***
Torino, 1915-1918.
Volontari, oppositori, minoranze religiose nella Grande Guerra
presso Istoreto
Sala Memoria delle Alpi
Via del Carmine 13, Torino 

***

Il seminario, organizzato dalla Fondazione Fabretti e dalla Società per la cremazione (SOCREM) di Torino, in collaborazione con Istoreto, si inserisce nell’ambito delle iniziative previste per il centenario della fine della prima guerra mondiale, e approfondirà il rapporto tra la città di Torino e la Grande GuerraNell’analisi delle interrelazioni tra la complessa e dinamica realtà torinese d’inizio Novecento e il primo conflitto mondiale, verrà dato spazio ad alcuni gruppi sociali per così dire ‘minoritari’ – minoranze religiose, movimento femminista e socialismo intransigente, massoneria e associazionismo cremazionista – che incarnano lo spirito e le contraddizioni del paesaggio civile della Torino dell’epoca.Si cercherà di osservare la storia sociale della Grande Guerra da angolature alternativeinconsuete, attraverso le quali restaurare le vicende di uomini e donne, indagare i perché e icome di allora, accertare come la guerra sia stata, a seconda dei casi, voluta o temuta, appoggiata o contestata, celebrata e ricordata.

***

INTRODUCE E MODERA

Giovanni De Luna

RELATORI

Valentina Colombi – Collaboratrice Istoreto
Torino in conflitto: scosse e fratture della città in guerra

Gabriella Ballesio – Direttore Archivio Tavola Valdese
Fedeltà, perseveranza e abnegazione.
Il Comitato di Assistenza ai Militari Evangelici (CAME) di Torino (1915-1918)

Barbara Berruti – Vicedirettrice Istoreto
Emilia Mariani, una donna nella Torino della Grande Guerra 

David Sorani – già insegnante di Storia e Filosofia presso il Liceo Classico e Musicale C. Cavour, assessore alla Cultura della Comunità Ebraica di Torino
Gli ebrei italiani e l’ambigua promessa.
La partecipazione ebraica alla Grande Guerra come culmine dell’identificazione nazionale e la Grande Guerra come premessa al tradimento dello Stato

Marco Novarino – Professore di Storia Contemporanea – Università di Torino
Tra cosmopolitismo e nazionalismo.
La massoneria italiana durante la Grande Guerra

Giacomo Felicioli – Borsista presso Fondazione Fabretti
Archivi e memoria.
La Società per la Cremazione di Torino nella prima guerra mondiale

Ingresso libero e gratuito

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE