Home » Cosa succede in città » Voglia di cultura? Oggi Musei Reali aperti fino alle 22
APERTI PER FERIE

Voglia di cultura? Oggi Musei Reali aperti fino alle 22

di ilTorinese pubblicato mercoledì 3 agosto 2016

castello armeria realeGiovedì 4 agosto i Musei Reali prolungheranno l’orario di apertura fino alle 22 (chiusura biglietteria ore 21; ingresso ridotto dalle 20,30). In questa occasione il Museo Archeologico propone due appuntamenti

Giovedì 4 agosto, ore 20.15

Conversazione con l’archeologo: Archeologia e nuove tecnologie

Durata 20 minuti

Anche nei beni culturali le nuove tecnologie hanno aperto infinite possibilità, prima inimmaginabili,sia sul fronte della fruibilità che su quello delle opportunità per “gli addetti ai lavori”. Per gli archeologi, si sono evoluti gli strumenti di studio tradizionali ma soprattutto la diffusione dei risultati che sfrutta la rete Internet come eccezionale e immediato canale di divulgazione. In museo e sui siti archeologici, i nuovi devices portabili, come tablet e smartphone, rendono possibile la fruizione, per mezzo della realtà aumentata, di qualsiasi tipo di contenuto direttamente sul luogo della visita.

giardini reali3Giovedì 4 agosto, ore 20.45

Conferenza-spettacolo: Soffro di realtà aumentata

Con e di Luca Giacomini – Associazione Maigret & Magritte

Durata 60 minuti circa.

Sala conferenze. Ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili.

Una conferenza teatrale che illustra le trasformazioni in cui le tecnologie dell’informazione e della comunicazione ci hanno proiettati negli ultimi vent’anni. I diversi temi sono uniti da un filo conduttore: riduzione o dilatazione della distanza nel nostro modo di fare le cose quotidiane, dal vivere storie d’amore al fare la spesa, dalle incombenze domestiche al combattere le guerre. La conferenza offre spunti di riflessione non convenzionali, analizzando l’impatto dei cambiamenti avvenuti nelle nostre vite: implicazioni sulle relazioni, apprendimento, scelte politiche ed equilibri globali. Regia di Giorgio Bertolusso

(foto: il Torinese)