Home » Sport » Vivicitta’ ha messo in moto il Piemonte
52 località coinvolte in Italia

Vivicitta’ ha messo in moto il Piemonte

di ilTorinese pubblicato domenica 15 aprile 2018
La XXXV Vivicittà ha messo in movimento il Piemonte come altre 18 città nel mondo, 52 in Italia e 25 istituti penitenziari. Il primo via è stato dato dalla casa circondariale di Biella sabato 14 aprile e questa mattina con il tradizionale start alle 9,30 del GR1, è toccato a Torino unica competitiva piemontese, Biella, Bra e Settimo torinese.
A Torino nel parco del Valentino si sono dati appuntamento oltre 1000 tra podisti e camminatori, che hanno corso sulla distanza di 12 km. e per i 4 km. della camminata. In campo maschile il duello si è risolto negli ultimi metri della gara,la vittoria è andata a Marco Mazzon del Run Athletic Team in 41’10”, ritardato di 3″ Simone Lupi dell’Athletics Piossasco e terzo posto per Marco Gelatti della Sisport in 41’58”. Tra le donne il gradino più alto del podio è stato per Carla Primo tesserata per Base Running in 46’03”, a seguire Patrizia Signorino dell’Atletica Venaria Reale in 47’09” e Renata Vegej di Base Running in 49’05”.Come tradizione e nello spirito di Vivicittà sono stati premiati la più giovane Francesca Nicol di soli 50 giorni e i diversamente giovani della Polisportiva Marchesa, la quasi novantenne Albertina Rolino, con l’invidiabile record di presenza a tutte le edizioni di Vivicittà ed Emilio Cesano classe 1933.Il primo amico a quattro zampe è stato Marti di 8 anni, seguito da Giulia.
Tra i gruppi più numerosi la palma è andata alla Polisportiva Marchesa con ben 103 “baldi over70”, seguita dalla Farmacia Comunale n. 12 a cui va un particolare ringraziamento per aver raccolto il maggior numero di adesioni e alla ASD IL Girasole Sportivo.Hanno indossato tuta e scarpe anche la Presidente della Circoscrizione 6, Carlotta Salerno, in preparazione della mezza maratona di Roma e il consigliere comunale, Marco Chessa.Al via erano presenti le donne del progetto la Piscina al femminile con Fatima Zahara Lafram, che ha abbinato a Vivicittà la biciclettata nazionale contro la violenza delle donne.E’ stato un ottimo risultato di presenze, tenendo conto della grande concorrenza della tradizionale e classica manifestazione torinese Tutta Dritta. Infatti, molte società podistiche hanno comunicato con imbarazzo che non sapevano cosa scegliere e si sono salomonicamente divise in due. Si conferma, inoltre, il grande risultato in crescita della sezione non competitiva, grazie al Settore Regionale Uisp Cinofilia che da 2 anni ha lanciato “la corsa con i cani” e ha portato nuovi partecipanti e alla Polisportiva Marchesa che ogni anno aumenta il numero di partecipanti . A loro si aggiungono anche i gruppi di cammino delle Farmacie Comunali, che da molti anni aderiscono al progetto Uisp “Salute in movimento”. L’organizzazione della competitiva è stata curata dal Settore Regionale Atletica Leggera in collaborazione con la società sportiva Giordana Lombardi.Si ringraziano i volontari dei Giovani per Torino, il Coordinamento dei Gruppi di Protezione Civile e la Croce Giallo Azzurra.
***
BIELLA
La decima edizione della corsa all’interno della Casa circondariale di Biella ha visto la presenza di un centinaio di detenuti, 13 atleti esterni e una decina di volontari. In qualità di testimonial hanno preso parte all’evento due top runner: Valeria Ruffino delle Fiamme Azzurre e Michele Fontana dell’Aeronautica Militare. Tra i detenuti che si sono sfidati sulla distanza di 3,2 km. è risultato vincitore l’ideatore della panchina rossa contro la violenza delle donne presente all’ingresso della struttura. Dopo la premiazione è stato offerto un ristoro preparato da un’associazione di volontariato del carcere.La prima edizione di Vivicittà nel Ricetto di Candelo è stata abbinata ad una escursione nella Baraggia biellese.
***
BRA
Nuova edizione con il botto della SuperStraBra e Vivicittà, corsa non agonistica di 7,9 km. e camminata per tutti. Sono stati 3200 i partenti e oltre 6000 i biglietti venduti al costo di 3 euro, che con la loro iscrizione hanno contribuito ad autofinanziare associazioni sportive e di volontariato, le scuole, gli oratori. L’organizzazione come da tradizione ha fornito un ricco ristoro, dove sono stati distribuiti 160 kg di pasta e acciughe al verde, frutta, colombe e miele. Un ristoro che rispecchia in pieno lo slogan dell’edizione 2018 di Vivicittà #attività sostenibili. Infatti tutti i cibi, in collaborazione con Slow Food, sono stati distribuiti utilizzando piatti compostabili. Anche se l’evento braidese è non competitivo, sono stati premiati i primi 3 uomini e le prime 3 donne, che sono stati nell’ordine:Lorenzo Perlo, Maurizio Tavella e Andrea Audisio e Beverley Gibson, Federica Meissente e Cristiana Manildo.
***
SETTIMO
Settimo torinese ha tenuto a battesimo la prima edizione di Vivicittà, un debutto all’interno dei festeggiamenti del 60° della città di Settimo Torinese, che ha sostenuto la manifestazione. Prima partenza alle 9,30 da piazza Campidoglio per la staffetta goliardica riservata agli adulti
e ai giovani. Alle 10,30 lo start è stato per la camminata ludico motoria di 4 km. In una delle staffette il primo a tagliare il traguardo è stato il sindaco della città, Fabrizio Puppo. Sono stati 350 in totale i partecipanti all’evento. Tanti bimbi hanno preso parte e si sono divertiti con il percorso avventura di slackline e caccia al tesoro con orientamento Gps Arva e sono stati estratti molti buoni di Decathlon. Un particolare ringraziamento va alla Protezione civile, alla Croce rossa italiana, all’Associazione Nazionale Carabinieri e al Radio club Piemonte e ai tanti volontari che hanno contribuito alla riuscita dell’evento.
Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE