Home » ECONOMIA E SOCIALE » Vitamine musicali all’ospedale Sant’Anna
musica dal vivo tesa a migliorare il tono emozionale

Vitamine musicali all’ospedale Sant’Anna

di ilTorinese pubblicato domenica 5 febbraio 2017

s anna cesa 4Venerdì 3 febbraio nell’Aula Magna Dellepiane dell’Ospedale S.Anna la Prof.ssa Chiara Benedetto, Presidente della Fondazione Medicina a Misura di Donna Onlus, ha presentato l’ampliamento della piattaforma di ricerca e azione”Cultura & salute”. In seguito a una fase di sperimentazione del progetto “Vitamine musicali”, musica dal vivo tesa a migliorare il tono emozionale delle pazienti, dei loro cari e del personale, che ha interessato per circa tre mesi il Day Hospital oncologico dell’Ospedale S.Anna, la Fondazione ha annunciato di voler estendere l’esperienza anche ad altri reparti, Maternità e sala di s anna cesa 5attesa del Day Surgery. L’esperienza è stata infatti valutata e definita come “straordinaria ed esaltante” da personale e pazienti e confermata da un focus group condotto dai ricercatori del Prof. Pier Luigi Sacco, economista della Salute. Si tratta di un progetto di rete con le istituzioni culturali musicali territoriali in collaborazione con AVO ( Associazione Volontari Ospedalieri ) , Inner Wheel, Soroptimist International Club di Torino, Ars Nova – Magica Torino e gli Amici della Filarmonica TRT, un modello esportabile e autofinanziato. Altri partner del progetto sono il Consevatorio Giuseppe Verdi, Festival Mito, Accademia di Santa Pelagia, Xenia Ensemble. Il progetto è seguito anche dai Maestri Mario Giovanni Calisi e Anton Mario Semolini. Sono intervenuti alla presentazione del progetto Gianmaria Ajani, Rettore dell’Università degli studi di Torino, che ha definito l’iniziativa ” degna di nota in quanto aggiunge un tassello importante al percorso di s anna cesa 8umanizzazione delle cure oltre a regalare un momento di benessere, attraverso una performance artistica a tutte le pazienti in un momento particolare della loro vita”. Ed inoltre Grace Rabacchi, Direttrice Sanitaria del Presidio Ospedaliero S.Anna, Gaston Fournier- Facio, Coordinatore Artistico della Filarmonica TRT, Antonella Parigi e Francesca Leon, rispettivamente Assessore alla Cultura della Regione Piemonte e della Città di Torino. Antonella Parigi si è detta profondamente convinta della connessione tra Cultura, Welfare e Sanità intesa anche come benessere sociale e ha annunciato da parte del suo Assessorato una serie di di s anna cesa 2progetti volti a sperimentare concretamente questo nesso. La mattinata è stata allietata dalle note del Maestro Calisi al pianoforte e da alcuni artisti delle varie istituzioni musicali coinvolte che si sono esibiti con vari strumenti. “Vitamine musicali” si colloca nel progetto che la Fondazione ha varato nel 2010 con le istituzioni culturali del territorio. Tra gli esiti si ricorda il Passaporto Culturale con Palazzo Madama, consegnato dai medici alle famiglie dei nuovi nati come benvenuto che consente il libero accesso in museo come raccomandazione per una buona crescita fin dai primi passi. Inoltre il “Cantiere dell’Arte” con la regia del Dipartimento Educazione del Castello di Rivoli , che sta trasformando progressivamente il S.Anna : attraverso azioni di pittura collettiva ingressi, corridoi, sale d’attesa e reparti sembrano un giardino.

Helen Alterio

(foto di Raimondo Cesa)