Home » POLITICA » VALENTINA CAPUTO (PD) “AUSPICO CHE LA NUOVA DIRETTRICE DEL POLO MUSEALE DIMOSTRI UNA MAGGIORE COLLABORAZIONE”
QUESTION TIME SULL’ESCLUSIONE DEL CASTELLO DI RACCONIGI DALLA MARATONA REALE

VALENTINA CAPUTO (PD) “AUSPICO CHE LA NUOVA DIRETTRICE DEL POLO MUSEALE DIMOSTRI UNA MAGGIORE COLLABORAZIONE”

di ilTorinese pubblicato sabato 23 giugno 2018

“Nella seduta di giovedì del Consiglio regionale ho interrogato l’Assessora alla Cultura Antonella Parigi per sapere quali azioni stia valutando di intraprendere, per quanto di propria competenza, per chiarire la vicenda dell’esclusione del parco del Castello di Racconigi dalla Maratona reale, causata dalla richiesta all’associazione onlus organizzatrice “Base running” da parte della direzione del Polo museale del pagamento di 2.500 euro, comprendente il costo della concessione e dei biglietti di ingresso al parco, oltre a una fideiussione” ha affermato la Consigliera regionale del Partito Democratico Valentina Caputo. “La direttrice del Polo museale piemontese, Ilaria Ivaldi, che ricopre questo ruolo dal 1° febbraio 2018, a seguito della vittoria di un bando di un concorso del Mibact – ha proseguito la Consigliera Caputo – non ha fornito alcuna risposta alle richieste avanzate dalla Base running, obbligando gli organizzatori a scegliere un tracciato alternativo. Restano ancora inevase delle questioni a lei sottoposte da altre realtà del circuito delle Residenze reali, che riguardano l’organizzazione e la realizzazione di eventi che hanno sempre richiamato un numero molto alto di visitatori”. “Come gruppo, abbiamo sollecitato sin da inizio mandato una riorganizzazione che si ponesse l’obiettivo di rilanciare il grandissimo patrimonio artistico e culturale che all’estero ci invidiano e di cui, spesso, non comprendiamo appieno l’importanza, dando vita ad un prodotto turistico fruibile e accessibile da parte dei visitatori e promuovendo la centralità di questi luoghi di cultura, di mostre e di spettacoli grazie agli sforzi delle tante persone che si sono adoperate ed alla sinergia della Giunta, della Regione, dei Comuni e delle Direzioni delle Residenze Reali. Auspico, quindi, che la nuova direttrice del Polo museale dimostri un’opportuna collaborazione per non vanificare e disperdere i risultati raggiunti tutti insieme sino ad oggi”. “Nella sua risposta – ha concluso Valentina Caputo – l’Assessora Parigi ha precisato: “Si è  provveduto a scrivere una lettera al Ministro Bonisoli per informarlo di queste criticità, che non si limitano solamente a Racconigi ma riguardano il Polo Museale nel suo complesso, comprendente , tra le altre, anche le Residenze di Agliè, Moncalieri e Villa della Regina. Inoltre, con l’obiettivo di poter assicurare una gestione ed una valorizzazione più strutturata e coerente del patrimonio del territorio piemontese, la Giunta Regionale ha comunicato l’intenzione di avviare un percorso, ai sensi dell’art.116 comma 3 della Costituzione, volto alla richiesta di ulteriori forme di autonomia, tra cui quella relativa alla valorizzazione dei Beni Culturali”.