Home » Brevi di cronaca » Una mozione per il diritto all’accesso e la partecipazione dei cittadini
DALL'UFFICIO STAMPA DI PALAZZO CIVICO

Una mozione per il diritto all’accesso e la partecipazione dei cittadini

di ilTorinese pubblicato lunedì 5 febbraio 2018
Il Consiglio comunale ha approvato con 27 voti una mozione che impegna la Sindaca e la Giunta Comunale a sollecitare alla Regione Piemonte l’adozione di una Legge Regionale per la promozione della partecipazione e a rivisitare le norme statutarie in materia, secondo le procedure e le modalità più avanzate. A modello di tale futura normativa la mozione cita le iniziative legislative delle Regioni Emilia Romagna (tecnico di garanzia per i processi di partecipazione), Toscana (dibattito pubblico prima delle grandi opere e Autorità di garanzia in materia di partecipazione) e Puglia (Ufficio della partecipazione, Autorità di garanzia e dibattito pubblico). L’iniziativa regionale che la mozione sollecita, dovrebbe essere improntata  all’ individuazione delle forme di maggiore coinvolgimento sperimentate dei cittadini. L’atto approvato prevede inoltre che, nelle more di tali iniziative legislative, e nel quadro della collaborazione tra Città, Regione Piemonte, Azienda Ospedaliera Universitaria, per la realizzazione del “Parco della salute e della ricerca” si possano anticipare gli auspicati processi partecipativi avviando un dibattito pubblico sulle profonde trasformazioni urbanistiche che interesseranno le aree a rischio di degrado a causa del trasferimento delle attività ospedaliere.  Tale dibattito pubblico potrà rappresentare, recita l’atto “oltre a un virtuoso esempio di partecipazione, un’esperienza di apprendimento sulla traduzione di linguaggi comprensibili anche ai non specialisti, di norme, vincoli, procedure” e l’emersione di conoscenze e punti di vista altrimenti marginali.