Home » TRIBUNA » “Un territorio accogliente: accessibile e fruibile a tutti”
Sala "Dario Debernardi" gremita per parlare di Turismo accessibile

“Un territorio accogliente: accessibile e fruibile a tutti”

di ilTorinese pubblicato martedì 26 giugno 2018

Ottima partecipazione nei giorni scorsial convegno “Un territorio accogliente: accessibile e fruibile a tutti”, organizzato dal GAL Escartons e Valli Valdesi in collaborazione con la Consulta per le Persone in Difficoltà onlus (C.P.D.) e il supporto del Centro Servizi per il Volontariato – Vol.TO.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Oltre 80 persone, tra cui cittadini, operatori turistici e sociali e referenti di enti pubblici del territorio, hanno presenziato al convegno – tenutosi presso la sala conferenze “Dario Debernardi” della Fondazione “Casa dell’Anziano” di Pinerolo, mostrando un forte interesse a valorizzare il sistema turistico locale in termini di accessibilità per tutti. Dopo i saluti istituzionali di Patrizia Giachero (Presidente GAL Escartons e Valli Valdesi), Gabriele Piovano (Presidente CPD) e Silvio Magliano (Presidente Centro Servizi per il Volontariato Vol.TO), sono intervenuti Cristina Amenta (Arch. C-Fara e referente IsITT Centro Sud), Consuelo Agnesi (Arch. Cerpa), Joseph Grosso (titolare Special Needs Italia), Paolo Robutti (Presidente Associazione Abilitando) ed Eugenia Monzeglio (architetto e referente IsITT), per approfondire i diversi ambiti del turismo accessibile, tra cui l’accessibilità strutturale degli spazi interni, la comunicazione multisensoriale, gli ausili a utilizzo turistico, la tecnologia quale strumento per una fruibilità inclusiva e l’accessibilità per turisti con esigenze specifiche delle proposte outdoor. La seconda sessione del convegno, coordinata da Susanna Gardiol (Direttore del G.A.L. Escartons e Valli Valdesi), si è focalizzata invece sul tema dell’accoglienza e del territorio. Sono state presentate quattro proposte e servizi accessibili già attivi sul territorio del GAL, facendo emergere quanto un impegno concreto da parte degli operatori, coordinato a un lavoro di rete tra enti pubblici e privati, possa contribuire a migliorare il territorio, facendolo divenire esso stesso il luogo in grado di offrire una proposta soddisfacente e inclusiva. A tal proposito sono intervenuti Molly Tyler-Childs (educatrice Diaconia Valdese – Rifugio Re Carlo Alberto e referente del progetto “In giro con Demenza – Verso comunità amichevoli con Demenza con Noi, per Tutti” per lo sviluppo di un turismo “Dementia-friendly” in Val Pellice), Manuela Juvenal (tecnico dell’Ente di Gestione delle Aree Protette delle Alpi Cozie),Gianni Capitani e Manuela Ressent (educatori del Centro Socio Terapico di Perosa Argentina), Teodoro De Angelis (Vice Presidente Comitato Territoriale UISP Valle Susa) e Luca Gozzi (educatore professionale che ha presentato il progetto “DiversAbili e Arruolati, … un, due, tre…a tavola!” della Comunità Alloggio Colibri di Sangano).Ricordiamo che il GAL ha aperto il bando per la creazione d’impresa non agricola (operazione 6.2.1), a cui è possibile partecipare esclusivamente se si ha conseguito la validazione del Business Plan (BP) nell’ambito del percorso “Mettersi in Proprio” (MIP) della Città Metropolitana e un piano aziendale. Il Business Plan è il documento che serve all’aspirante imprenditore per pianificare nei dettagli la propria attività nei primi 3 o 5 anni di vita dell’azienda.L’aspirante imprenditore può accedere gratuitamente al servizio MIP: attraverso la piattaforma on line, potrà iscriversi all’incontro di pre-accoglienza, selezionando la data dal calendario di incontri programmati presso i Centri per l’impiego, compilando il modulo di registrazione e descrivendo brevemente il proprio progetto imprenditoriale.Solamente in seguito l’aspirante imprenditore potrà compilare il questionario di autovalutazione e recarsi presso gli sportelli indicati per essere seguito personalmente da un tutor che lo accompagnerà nella definizione del Business Plan. Con la validazione del BP, l’aspirante imprenditore potrà candidarsi redigendo un piano aziendale specifico per il bando GAL e eventuale altra documentazione richiesta.

 

Per maggiori informazioni su bandi e progetti: www.evv.it

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE