Home » CULTURA E SPETTACOLI » “Un libro tira l’altro” ovvero il passaparola dei libri
IL GRUPPO CHE STA DALLA PARTE DEL LETTORE DAL 2013

“Un libro tira l’altro” ovvero il passaparola dei libri

di ilTorinese pubblicato sabato 7 ottobre 2017

NON E’ VERO CHE SUI SOCIAL NON SI LEGGE, QUESTO GRUPPO NE E’ UN ESEMPIO LAMPANTE !

Il gruppo è stato fondato nel Luglio del 2013 da Claudio Cantini, di Firenze, con il pallino dei libri che insieme a Valentina Leoni oggi gestisce una community di quasi 80.000 persone e Torino con i suoi 2.000 iscritti è la quinta città dopo Roma, Milano, Firenze e Napoli . 
“Cosa contraddistingue il gruppo”,   ci spiega il fondatore,  ”  E’ vietata la pubblicazione di ogni tipo di link; è vietato anche condividere post, immagini, bandi di concorsi, video e articoli provenienti dal web o da altre pagine Facebook compresi i profili personali. Sono vietate anche le promozioni e la pubblicità a eventi e iniziative di qualsiasi genere. Questo è un gruppo di lettori per i lettori: autori ed editori possono intervenire solo in qualità di lettori. E’ vietata l’auto-promozione. Tutti post devono essere scritti in diretta al momento della pubblicazione.  Depurato da tutto quello che è superfluo e pubblicitario il gruppo acquista una sua personalità subito riconoscibile e spero anche apprezzabile. La maggioranza degli iscritti sono donne. Gli insegnanti, oltre ad essere una delle categorie più numerose e attive si servono sempre più spesso del gruppo insieme ai loro alunni, per individuare i libri più stimolanti  da  condividere nelle loro classi, rendendo la lettura un piacere e non una imposizione. Vi posso assicurare che il metodo funziona. Il gruppo è pubblico ed è sempre attivo con i suoi 100 nuovi post e gli oltre 2.000 commenti giornalieri; alcuni iscritti addirittura chiedono aiuto mentre sono in libreria indecisi tra alcuni titoli e subito ricevono risposte utili per le loro scelte.      Siamo cresciuti nel corso di questi anni in maniera costante con il passaparola e siamo contenti di aver portato sui social la nostra passione per la lettura sperando che sia contagiosa specialmente per i giovani.” 
Questo è il Link per l’eventuale iscrizione: