Home » Sport » UN FINALE MOZZAFIATO REGALA LA VITTORIA A FIAT TORINO
FIAT AUXILIUM TORINO vs REGGIA CASERTA 80-77

UN FINALE MOZZAFIATO REGALA LA VITTORIA A FIAT TORINO

di ilTorinese pubblicato mercoledì 14 dicembre 2016

Di Manuela Savini

La partita casalinga di Fiato Torino è stata lottata fino all’ultimo rimbalzo ed ha regalato ai tifosi torinesi quel sorriso che la scorsa settimana era stato loro negato da una brutta prestazione della squadra.

 

Grazie alla sconfitta fuori casa della capolista della serie A,Emporio Armani Milano, contro una delle due dirette inseguitrici, Umana Reyer Venezia, la squadra torinese ha accorciato le distanze dalle prime posizioni e, soprattutto, ha consolidato la propria posizione a metà classifica. E’ ancora presto per fare previsioni, ma Fiat Torino ha intrapreso un percorso ben diverso rispetto all’anno scorso.

fiat-basket2

 

CLASSIFICA (11a giornata): Milano 20; Reggio Emilia e Venezia16, Avellino e Caserta 14; Capo d’Orlando e Brindisi 12; Sassari,Torino e Brescia 10; Trentino, Cantù, Varese e Pistoia 8; Pesaro 6;Cremona 4. 

 ***

Seppure ancora con una formazione non completa (Wright ancora fuori per infortunio), il coach Vitucci è riuscito a mettere in campo una squadra che è apparsa pronta a riscattare la brutta prestazione di domenica scorsa. La presenza dei due playmakers, seppure recuperati all’ultimo e non in formissima, ha consentito alla squadra torinese di reggere alla forza dei temibili avversari. Ad inizio partita, Fiat Torino è scesa in campo con Wilson, White, Washington, Vitale e Harvey, mentre fiat-basket-3Caserta si è presentata con Giuri,Putney, Watt, Gaddefors e SosaIl primo quarto si è chiuso con Caserta in vantaggio di 5 punti (24-19), distacco poi ridotto grazie ad una tripla di Poeta alla scadere del tempo. Nei secondi dieci minuti, Torino si è ricompattata ed ha approfittato di un momento di disattenzione da parte della squadra ospite portandosi avanti di 6 punti (46-40) a metà gara. Dopo l’intervallo, Fiat Torino è scesa in campo con un quintetto leggermente rimaneggiato (Wilson, White, Harvey, Washington e Poeta), mentre Caserta ha mantenuto gli stessi giocatori di inizio gara con Giuri, Putney, Watt, Sosa e Gaddefors. La squadra di casa ha chiuso anche il terzo quarto in vantaggio seppure di soli 4 punti (67-63), giocando in maniera equilibrata in tutti i settori, lottando su ogni palla e concedendo il meno possibile a Sosa, vero fuoriclasse di Caserta. E’ nell’ultimo quarto, però, che si è vissuta l’atmosfera di una partita terminata al fotofinish. Dopo che il solito Sosa ha regalato una tripla alla sua squadra accorciando le distanze, prima Harvey, poi, Washington ed, infine Alibegovic hanno consentito a Torino di allungare di 5 punti (74-69) a poco più di 5 minuto dalla fine del match. Grazie a due belle giocate di Mazzola, Torino ha ancora aumentato di 9 punti il vantaggio a meno di 4 minuti dalla fine, ma per chi conosce questo gioco, i minuti da giocare erano ancora tanti. E così Caserta ha recuperato grazie a due errori in attacco di Torino ed ad un minuto dalla fine, sul punteggio di 80-77, Caserta ha, prima, sprecato una tripla con Putneye, poi, non è riuscita ad infrangere l’insormontabile difesa costruita dai ragazzi di VitucciFinale dunque da mozzafiato e bella prestazione di Fiat Torino, che nonostante una mediocre partenza è riuscita a risalire con cuore, orgoglio e schemi fino a portare a casa due importanti punti.

 ***

FIAT TORINOWilson 0, Harvey 1, White 3Parente 4Alibegovic5Poeta 8, Washington 17Okeke 18, Fall 20Mazzola 21, Vitale 23,Crespi 33, All. Vitucci

 

REGGIA CASERTA: Sosa, Riccio, CinciariniVentronePutney,Gaddefors, Jackson, Giuri, CefarelliMetreveliCzyz , WattAll. Dell’Agnello

 

Queste le dichiarazioni a fine partita:

Coach Vitucci: “Una vittoria importante perchè colta in casa e dopo una settimana travagliata dal punto di vista degli infortuni. I ragazzi meritano un bravo all’unisono perchè ci hanno creduto e non si sono fasciati la testa prima di entrare in campo nonostante l’emergenza. Male nei primi 10 minuti, poi bene, anche difensivamente e Sosa a parte che ha confermato di essere un grandissimo elemento. Avevamo provato diverse soluzioni tecniche e tattiche in settimana e siamo stati bravi a metterle in pratica, nonostante qualche disattenzione. Un ringraziamento va anche allo staff medico che ha consentito il recupero di Poeta e Parente, play comunque a disposizione. Abbiamo giocato e vinto menomati e senza un play di riferimento come Wright”.

 

fiat-basket1Coach Dell’Agnello:La squadra ha dimostrato ancora una volta carattere e voglia di vincere. Nel complesso abbiamo conquistato tre quarti su quattro ma siamo stati deficitari nel secondo. Siamo rientrati un po’ troppo rilassati all’inizio della seconda frazione ed abbiamo pagato caro l’atteggiamento. Torino è una squadra molto forte offensivamente. Bravissimo Sosa ma non è bastato. Il campionato è equilibratissimo e tutte possono vincere con le altre, Milano a parte che peraltro nell’ultima di campionato ha incontrato il primo stop”.

 

Giuseppe Poeta, playmaker di Fiat Torino“Una gran vittoria, come sempre del gruppo. Ho stretto i denti e ci ho provato cercando di mettere in ritmo i compagni e realizzando qualche canestro importante. Ho uno stiramento alla schiena e sono sceso in campo con il dolore, ma ne valeva la pena. Poi penserò alla sfida con Reggio Emilia, che vogliamo vincere per continuare a credere nel sognoFinal-Eight. Bravo anche Vitale, i numeri dicono che è stato quello che ha limitato maggiormente Sosa”.

 

Donato Vitale, diciottenne playmaker di Fiat Torino:“Un’emozione grandissima, quella della prima nella massima serie. Lo sapevo da venerdì e non nascondo di aver provato una certa paura del debutto. E’ stato bello esordire in quintetto a fianco e contro campioni del calibro di quelli che c’erano oggi sul parquet. Ho cercato di dare il massimo nei minuti in cui sono stato impiegato. Una vittoria, quella contro Caserta, che è di tutti”.