Home » Sport » UN ALTRO SCUDETTO PER IL GSPM TORINO: È CAMPIONE D’ITALIA ASPMI DI TIRO DINAMICO
Il vessillo sabaudo sventola ancora una volta sul tetto d’Italia

UN ALTRO SCUDETTO PER IL GSPM TORINO: È CAMPIONE D’ITALIA ASPMI DI TIRO DINAMICO

di ilTorinese pubblicato martedì 5 luglio 2016

I gialloblù hanno preceduto in classifica generale Rimini e Bologna. Paolo Parecchini: «Vittoria corale»

 tiro dinamico civich

Il vessillo sabaudo sventola ancora una volta sul tetto d’Italia: merito degli atleti del Gruppo Sportivo Polizia Municipale di Torino, che, presso il campo di tiro “Shooterland” di Sommariva del Bosco (Cuneo), hanno egemonizzato la decima edizione del campionato nazionale ASPMI di tiro dinamico “II Memorial Nicolò Savarino”, conquistando il tricolore e precedendo in classifica le compagini di Rimini e Bologna.

Uno scudetto figlio della grande determinazione agonistica e dell’invidiabile sangue freddo ostentato dai portacolori del team piemontese, che alla vigilia della competizione hanno dovuto fare i conti con una defezione dell’ultim’ora: a causa di un infortunio al piede, infatti, Maria De Cristofaro non ha potuto prendere parte al torneo.

Tuttavia, i dieci tiratori subalpini in gara sono riusciti a mantenere la giusta concentrazione per affrontare la sfida, suddivisa in sei esercizi dal differente coefficiente di difficoltà. Molto apprezzata e al tempo stesso temuta dagli atleti è stata la prova numero 5, ripresa addirittura da una competizione internazionale; essa prevedeva che il tiratore fosse a bordo di un “Optimist” (prima barca a vela su cui salgono i bambini) lanciato in beccheggio.

I risultati ottenuti dal GSPM Torino sono stati ampiamente soddisfacenti: a livello individuale Enri Botturi ha vinto la classifica assoluta, Lucia Caroli ha imposto il proprio dominio in classe “Lady”, conquistando inoltre la medaglia d’argento nella graduatoria assoluta, e Franco Grandi ha centrato un prestigioso quinto posto in assoluta. Piazzamenti incoraggianti anche per Pietro Cancelliere, Fabrizio Suozzi e Gabriele Lamberto, mentre c’è un po’ di rammarico per Andrea Molinaro, che a causa di un problema muscolare non ha potuto esprimere tutto il proprio potenziale, riuscendo comunque a reggere l’urto. Un plauso anche alle quote rosa Loredana Tesoro e Ilaria Capozza, le quali non hanno affatto sfigurato.

«Desidero ringraziare tutti i ragazzi che hanno partecipato per l’impegno dimostrato in gara e negli allenamenti – ha asserito Paolo Parecchini, responsabile della squadra di tiro del GSPM Torino –. Nel nostro gruppo abbiamo personaggi di spicco come Lucia Caroli ed Enri Botturi, tiratori di alto livello, come testimoniano le loro partecipazioni ai campionati mondiali ed europei negli anni scorsi. Non mancano poi tiratori esperti, che anno dopo anno risalgono la classifica, atleti con lodevole solidità psicologica e altri che sono alla prime esperienze di gara. Sono orgoglioso di tutti loro».