Home » Brevi di cronaca » Ucciso soffocato con una busta di plastica
FORSE LA COLPEVOLE E' LA SORELLA

Ucciso soffocato con una busta di plastica

di ilTorinese pubblicato sabato 11 novembre 2017

Un uomo di 60 anni, Mauro Mattioda, è stato ritrovato questa mattina senza vita dai carabinieri in una casa della frazione Spineto di Castellamonte. Aveva un sacchetto di plastica avvolto in testa e sarebbe stata la sorella 64enne – che soffriva di forti crisi depressive – a ucciderlo. La donna è stata fermata e sono in corso le indagini  dei carabinieri della compagnia di Ivrea. A dare l’allarme ai carabinieri è stata un’amica della sorella, che le avrebbe confessato di avere soffocato il fratello.