Home » ECONOMIA E SOCIALE » Tutto l’ambiente in rete
NUOVO PORTALE REGIONALE

Tutto l’ambiente in rete

di ilTorinese pubblicato venerdì 23 gennaio 2015

Dalla home page è possibile scegliere il proprio percorso navigando linearmente attraverso le tre grandi tematiche aria, acqua e territorio e poi scendere ai livelli successivi per un ulteriore approfondimento

 

ecologiaIl racconto di come è cambiato il territorio negli ultimi 10 anni e la descrizione delle prospettive future, degli aspetti positivi e negativi dell’ecosistema, di che cosa è stato fatto e cosa occorre ancora fare: tutto questo è racchiuso nel nuovo portale ideato da Regione e Arpa per disegnare lo stato dell’ambiente in Piemonte attraverso dati, tabelle, grafici, commenti, mappe, scenari.

 

Dalla home page è possibile scegliere il proprio percorso navigando linearmente attraverso le tre grandi tematiche aria, acqua e territorio e poi scendere ai livelli successivi per un ulteriore approfondimento. In alternativa, si può partire da uno dei 150 indicatori presi in esame e navigare liberamente tra uno e l’altro seguendo i propri interessi.

 

“Il portale – ha detto l’assessore regionale all’Ambiente, Alberto Valmaggia – è uno strumento concepito per essere consultato da tutti, in maniera chiara e semplice. Lo scopo deve infatti essere informare i cittadini e nello stesso tempo formarli alle buone pratiche per migliorare l’ambiente”.

 

“Con approfondimenti su aria, acqua, territorio e clima – ha aggiunto il direttore generale di Arpa Piemonte, Angelo Robotto – il portale, con tutte le informazioni consultabili in maniera facile e intuitiva, è la fotografia dello stato del Piemonte a dicembre 2013, per la maggior parte dei dati, e per il primo semestre 2014 dove già disponibili. Una fotografia necessaria per intraprendere tutte le misure di prevenzione e protezione ambientale”.

 

In particolare, Regione ed Arpa hanno puntato sulla capacità di trasmettere i contenuti scientifici utilizzando linguaggi e strumenti di divulgazione diretti ed efficaci, in grado di non cadere nella superficialità e nella approssimazione. La sfida è quella di utilizzare al meglio i nuovi media, creando non più un documento statico, bensì un vero portale nel quale si offre una visione complessiva di tutti i dati e di tutte le informazioni oltre a un grado di dettaglio più approfondito. Un modo innovativo di atteggiarsi delle amministrazioni, più attento alle esigenze della comunità di riferimento e maggiormente responsabile nell’utilizzo delle risorse pubbliche e nello svolgimento delle funzioni ad esse attribuite.

 

http://relazione.ambiente.piemonte.gov.it/it