Home » CULTURA E SPETTACOLI » Tutti i sentimenti del mondo alla “Festa del Libro” di Alpignano
"Libri in Luce 2018"

Tutti i sentimenti del mondo alla “Festa del Libro” di Alpignano

di ilTorinese pubblicato mercoledì 7 novembre 2018

Da venerdì 9 a domenica 11 novembre

Amore, ma anche abbandono, sconforto rabbia, rimpianto e vendetta o ancora gioia, ispirazione, allegria e fiducia: i sentimenti umani non si fermano certo qui. E, insieme a tanti ma tanti altri ancora, rappresentano il tema centrale, cui è dedicata e affidata alle pagine scritte, la quarta edizione di “Libri in Luce”, la festa del libro in programma al Movicentro di Alpignano, in piazza Robotti (Stazione Ferroviaria), da venerdì 9 a domenica prossima 11 novembre. Ventitre gli incontri previsti, ciascuno introdotto da un titolo che combinerà due sentimenti diversi ma strettamente legati ai libri presentati. Organizzata da Lettera Ventitré, in collaborazione con il Comune di Alpignano e sotto la direzione artistica dei giornalisti Salvo Anzaldi e Chiara Priante, la rassegna radunerà e farà incontrare per tre giorni consecutivi, attraverso confronti e dibattiti di sicuro interesse e attualità, scrittori giornalisti artisti ed editori, offrendo al pubblico la possibilità di visitare stand in grado di offrire ogni tipo di volume: da quelli appena usciti ai best seller, dai libri legati al territorio e alla storia piemontese a quelli che in modo più esplicito richiamano il tema dell’edizione di quest’anno.Come tradizione, la mattinata di venerdì 9 novembre sarà dedicata alle scuole e conterà sulla presenza dei giornalisti Darwin Pastorin, che illustrerà ai ragazzi la sua “Lettera a un giovane calciatore”, e Franco Borgogno che  parlerà del suo “Un mare di plastica”, quello che inquina le nostre vite e necessita oggi più che mai di un robusto argine. Alle 18, cerimonia di inaugurazione tutta dedicata a L’amore. E non poteva essere altrimenti: prima la prolusione della professoressa Carla Ricci sull’amore nella letteratura, un breve ma intenso viaggio da Paolo e Francesca a Montale. Poi la lectio magistralis - intitolata É una gioia e una sofferenza. L’amore visto al cinema, l’amore visto dal cinema” - di Gabriele Molinari, avvocato e consigliere regionale, grande cultore di cinema e che, come delegato alla Consulta Regionale dei Giovani, ha ideato quest’anno il corso (promosso dal Consiglio Regionale del Piemonte) sull’educazione sentimentale a scuola, una rialfabetizzazione emotiva proposta ai ragazzi di quinta superiore, progetto unico in Italia che guarda alle relazioni, in amore e in amicizia.Fra sabato 10 e domenica 11 novembre gli incontri procederanno toccando svariati temi, e sempre seguendo il fil rouge dei sentimenti, attraverso le parole di numerosi scrittori e giornalisti, fra i quali solo per citarne alcuni Clara Caroli (“La casa dei cuori sospesi”), Claudio Marinaccio (“La folle storia del kamikaze che non voleva morire”) e ancora Salvatore Renna (autore della graphic novel “Un giudice ragazzino” dedicata a Rosario Livatino, ucciso ad Agrigento dalla mafia nel ’90), mentre Barbara Sessini presenterà “Il giorno perfetto per un delitto” e Maria Concetta Di Stefano “Le amiche del ventaglio”. Particolarmente interessanti per gli appassionati del “grande” sport, anche gli incontri con Beppe Gandolfo, volto storico del Tg5 e grande cuore granata, (con i suoi “Tutto il Toro del Mondo” e “Meroni. L’artista campione”) e con Paolo Viberti (autore de “L’inconscio di Coppi”). La chiusura dell’edizione 2018 di “Libri in Luce” sarà affidata alle “Maestre d’Italia” di Bruna Bertolo, un viaggio dalle maestrine dalla “penna rossa” alle insegnanti dei nostri giorni, e al saluto del presidente del Consiglio regionale del Piemonte, Nino Boeti. Il programma completo della rassegna si può visionare all’indirizzo web http://www.letteraventitre.com/libri-in-luce/

g.m.

***

Nelle foto:

– Salvo Anzaldi e Chiara Priante
– Darwin Pastorin
– Gabriele Molinari
– Clara Caroli
– Claudio Marinaccio
– Beppe Gandolfo

 

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE