Home » LIFESTYLE » Tutti i creativi di “Open District Moncalieri”
Dal 19 al 21 ottobre al Castello Reale e nel Giardino delle Rose di piazza Baden Baden 4

Tutti i creativi di “Open District Moncalieri”

di ilTorinese pubblicato sabato 13 ottobre 2018

Il design, l’arte e il fashion hanno trovato una nuova casa sulla sommità di una collina. L’evento dell’associazione Golfart dedicato alla creatività in tutte le sue forme diventa itinerante: nasce la prima edizione di Open District Moncalieri, dal 19 al 21 ottobre al Castello Reale e nel Giardino delle Rose di piazza Baden Baden 4. Sono ventidue i creativi che parteciperanno alla manifestazione, con opere che riempiranno tutti i cinque sensi, dal tatto al gusto: da abiti su misura, con tessuti riciclati e stoffe dai colori unici, ai monili dalle forme stravaganti, passando per il dolce tratto del carboncino su una tela e da una poltrona/scultura disegnata da Ugo Nespolo fino al sapore del nettare degli dei. Quattro le sezioni: per il “Fashion” Lorena Giannini con la sua Sartoria Artigiana, Daniela Castore di Episodiozero, Alice Viria Capelli e le sue Autopsie Vestimentaire, Ef Abbigliamento di Francesca Graneri e Eleonora Meinardi, Paola Anastasio con Tacco Dodici e la sartoria Ge.Lo di Loredana Gelli; Paolo Bona, Neva Tamburino, Renato Marchi, Franco Turcati, Claudio Bellino e l’Atelier Insense di Adriano Rosso per la parte “Art”; nel “Design” Diego Maria Gugliermetto, Unique Pieces di Patrizia Cattana, Britartdesign di Attilio Colombrita, Avbm Arredi su Misura, Claudia Cazzaniga con Labiinfiore e Marita, di Maria Rita Perciavalle. E un’ulteriore novità di quest’edizione autunnale dell’evento, la nascita di una quarta edizione, il “Food”, con le Aziende agricole San Matteo e Arcobio, lo Champagne Louis Follea e i prodotti sardi di Su Talleri.  Open District Moncalieri spalancherà le porte del Castello e del suo Giardino dalle 11 alle 23 di venerdì, sabato e domenica: l’entrata è gratuita e ogni giorno ci saranno workshop e conferenze con artisti, musica e food truck sempre aperti. L’inaugurazione avrà luogo il venerdì 19 ottobre alle 18, accompagnata dal concerto “Fiumi di Note” del Duo Putrino/Tarizzo proposto dall’Orchestra da Camera Giovanni Battista Polledro: la rassegna ha come obiettivo il sostegno ai ragazzi che si occupano di musica classica, ma anche avvicinare un pubblico giovane a quell’arte tramite accordi e collaborazioni con associazioni come la Golfart, che avviano progetti in ambito creativo. «Non posso che essere felice e soddisfatto di questa edizione di Open District, che non avrei mai potuto realizzare senza la collaborazione della Città di Moncalieri e della sua assessora alla Cultura Laura Pompeo. Torneremo a Torino la prossima primavera con la quarta edizione, ma l’idea è dare alla manifestazione una nuova fisionomia, quella di kermesse itinerante. Un format in grado di viaggiare per le città del territorio e adattarsi a location sempre nuove, grazie alla duttilità dei nostri artisti», dichiara il presidente dell’associazione Golfart Pegi Limone. «E’ la prima volta che Open District viene realizzato a Moncalieri, ne siamo molto soddisfatti e speriamo che questa sia solo la prima edizione di molte altre. D’altronde il tema del design ci sta molto a cuore ed è nelle nostre corde: la storia di Moncalieri, dagli anni ’60 in avanti, si è legata come molti altri luoghi alla Fiat e ha sviluppato delle sue peculiarità. Senza dimenticare che l’organizzatore stesso, Pegi, fa parte di un pezzo di storia della città a partire dalle Fonderie Limone: è come un cerchio che si chiude», sono le parole dell’assessore alla Cultura Laura Pompeo.  Open District Moncalieri è infatti organizzato grazie al sostegno della Città di Moncalieri, la collaborazione di Turismo Torino, Orchestra da Camera Giovanni Battista Polledro, Casa delle Lampadine e i patrocini del Consiglio Regionale, Regione Piemonte, Città Metropolitana di Torino e Camera di Commercio di Torino

GLI EVENTI DI OPEN DISTRICT MONCALIERI

Venerdì 19 ottobre alle 18 – inaugurazione

.
Concerto “Fiumi di note” – Duo Putrino/Tarizzo dell’Orchestra da Camera Giovanni Battista Polledro
L’Orchestra da Camera G.B. Polledro ha nella sua missione il sostegno ai giovani che stanno operando nel settore della musica classica, e a tal fine organizza rassegne e stagioni musicali dal 2012 che vedono coinvolte compagini ampie con concerti e ensemble composte da giovani professionisti orchestrali. Lo sviluppo della sua attività si fonda anche sulla crescita dei rapporti con il territorio, tramite accordi e forme di agevolazione che avvicinino il pubblico giovane e non solo alla fruizione dell’arte della musica e lo sviluppo del talento e della creatività interdisciplinare in modalità sostenibile. La costruzione di attività di cooperazione con altre istituzioni culturali che operano sul territorio assume un particolare valore nel caso  dell’Associazione Golfart, che tramite le azioni di sensibilizzazione e di iniziative annesse alla cultura di progetto in ambito creativo, promuove analogamente attività nel campo della crescita del patrimonio culturale e della consapevolezza del valore della produzione creativa del nostro territorio.

.

Rassegna musicale a cura dell’Ente “Orchestra da Camera Giovanni Battista Polledro”;
Duo: Danilo Putrino, flauto e Paolo Tarizzo, pianoforte
Camille Saint Saens
Airs de Ballet d’Ascanio: Adagio et variation
Wolfgang Amadeus Mozart
Andantino da Concerto in Do maggiore per flauto,
arpa e orchestra KV 299
Sigfrid Karg-Elert
Sinfonische Kanzone
Piotr Ilyich Tchaikovsky
Arie di Lenskij dall’Opera “Eugenio Onegin”
Il concerto sarà preceduto da una breve dissertazione sulla musica classica condotta del Maestro Federico Bisio, direttore stabile dell’Orchestra da Camera G.B.Polledro,.A seguire, un bicchiere di vino con un intervento dell’esperta di crowdfunding Emanuela Negro Ferrero, esperta nell’aiutare i giovani a raccogliere fondi per i loro sogni nel cassetto. Appuntamento in collaborazione tecnica con La Natura Torna ad Arte. “Conducono” Emanuele Cesale Ros e Monica Mantelli.

.
Sabato 20 ottobre alle 16 – workshop
Claudia Cazzaniga di Labinfiore insegna l’arte e la creazione dei profumi solidi

.

Sabato 20 ottobre alle 18 – conferenza

Dopo i saluti istituzionali dell’assessora alla Cultura di Moncalieri Laura Pompeo, Diego Maria Gugliermetto dialoga con la giornalista Monica Mantelli su “Design: rasoio tra arte, funzionalità, emozione e spazzatura”.

.

Domenica 21 ottobre alle 18 – performance
Nell’ambito della manifestazione Bam, Biennale del Piemonte Anni 90, l’associazione Harambee Arte Kunst mescolerà pittura e musica nella performance “Live Painting Freezone”

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE