Home » prima pagina » E’ ballottaggio tra Fassino e Appendino con 10 punti di differenza: M5S primo partito
Al voto 923 mila 753 cittadini: il 42.65% dell’area metropolitana. Sono sette i Comuni oltre i 15 mila abitanti

E’ ballottaggio tra Fassino e Appendino con 10 punti di differenza: M5S primo partito

di ilTorinese pubblicato sabato 4 giugno 2016

PAL CIVICE’ stata del 57,19% l’affluenza alle urne a Torino, alle precedenti amministrative aveva votato il 66,53% degli elettori. Il Movimento 5 Stelle è di gran lunga il primo partito, superando il 31% dei consensi. Dallo scrutinio di oltre 700 sezioni su 919 emerge che il sindaco uscente Fassino ha raccolto circa il 41% di consensi rispetto al 31% circa di Chiara Appendino.fassino 33

“Andremo con fiducia al ballottaggio, dove ripartiremo dal 40% rivolgendoci ai torinesi, chiedendo il voto  per non interrompere il percorso di innovazione che ha consentito alla città di resistere alla crisi appendino2e di agganciare la ripresa”.  ha dichiarato all’Ansa Fassino.

“Il risultato è storico, erano 15 anni che Torino non andava al ballottaggio. E’ un risultato bellissimo, abbiamo lavorato sul territorio. Non ci saranno poltrone in cambio di voti”, ha detto invece Chiara Appendino.

DATI DEFINITIVI (UFFICIOSI) 919 sezioni su 919

FASSINO Piero Franco Rodolfo LISTA CIVICA PER FASSINO, PROGETTO TORINO – SINISTRA PER LA CITTA’, PARTITO DEMOCRATICO – FASSINO SINDACO, MODERATI PER FASSINO 160.028 41,84
APPENDINO Chiara MOVIMENTO5STELLE.IT 118.275 30,92
MORANO Alberto MORANO SINDACO – LAVORIAMO INSIEME, LEGA NORD PIEMONT SALVINI, MELONI – FRATELLI D’ITALIA 32.103 8,39
NAPOLI Osvaldo UN SOGNO PER TORINO, SALVIAMO L’OFTALMICO INSIEME, FORZA ITALIA – BERLUSCONI 20.351 5,32
ROSSO Roberto ALLEANZA DEMOCRATICA, ROBERTO ROSSO SINDACO, UNIONE PENSIONATI, MIR MODERATI IN RIVOLUZIONE, UDC AREA POPOLARE 19.335 5,05
AIRAUDO Giorgio AMBIENTE TORINO, PENSIONATI E INVALIDI GIOVANI INSIEME, TORINO IN COMUNE – LA SINISTRA 14.167 3,70
NOCCETTI Gianluca AUTOMOBILISTA, AMICI 4 ZAMPE, DISOCCUPATI PRECARI ESODATI, FORZA TORO, LEGA PADANA PIEMONT 5.251 1,37
RIZZO Marco PARTITO COMUNISTA 3.324 0,87
RACCA Marco CASAPOUND ITALIA 2.082 0,54
COLUCCI Vitantonio detto VitoIL POPOLO DELLA FAMIGLIA 2.032 0,53
LEVI Mario Cornelio ITALIA DEI VALORI – LEVI SINDACO 1.337 0,35
BATTISTA Anna BASTA! 980 0,26
DEVOTI Pier Carlo Luigi LA PIAZZA – LISTA CIVICA 915 0,24
USSEGLIO VIRETTA Roberto FN – FORZA NUOVA 690 0,18
ARIOTTO Alessio PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI 628 0,16
VARALDO Lorenzo ABROGAZIONE! 584 0,15
DEL PERO Guglielmo SIAMO TORINO 433 0,11

AGGIORNAMENTO ORE 01,00

Affluenza bassa a Torino, 57%. Le proiezioni: testa a testa Fassino 40,2 % e Appendino 36,1%

L’Exit Poll realizzato alle 23 dall’istituto Piepoli vedrebbe in prima posizione il sindaco Fassino con il 39% contro il 28% di Appendino del Movimento 5 Stelle.  Alberto Morano (Lega Nord e Fratelli d’Italia è dato tra l’8 e il 10%, Roberto Rosso dell’Udc tra il 3,5 e il 5%.

 Ore 19: 41,31% è l’affluenza alle urne rilevata alle 19 a Torino, nelle elezioni  per il sindaco e per il consiglio comunale. Nelle precedenti amministrative  si votò in due giorni.

La rilevazione alle ore 12.00 sull’affluenza al voto delle elezioni amministrative 2016 è stata del 14,06%. Il prossimo dato sarà comunicato alle ore 19.00. I seggi chiuderanno alle ore 23.00, per la sola giornata di oggi, domenica 5 giugno 2016. Lo spoglio delle schede inizierà subito dopo.

 

E’ da record il numero di candidati a sindaco di Torino: sono 17. Tra questi l’uscente Piero Fassino e la sfidante più “accreditata” Chiara Appendino del Movimento 5 Stelle, a sinistra l’ex leader Fiom Giorgio Airaudo, di Sel, e il segretario nazionale del Partito Comunista, Marco Rizzo. Nel centrodestra Osvaldo Napoli per Forza Italia, il notaio Alberto Morano per Lega e Fdi, e l’ex sottosegretario azzurro Roberto Rosso, sostenuto da Udc e alcune liste civiche.

Compresa Torino sono in tutto quaranta i Comuni della provincia  chiamati  alle urne domenica 5 giugno. Andranno al voto 923 mila 753 cittadini: il 42.65% dell’area metropolitana. Sono sette i Comuni oltre i 15 mila abitanti, inclusa Torino dove si vota anche per rinnovare le 8 Circoscrizioni. Sono quattro quelli in cui è stata presentata una sola lista. Curiosa situazione a Massello dove i 62 aventi diritto al voto possono scegliere fra quattro liste: una ogni 15 abitanti. I votanti nel capoluogo regionale, dove i candidati alla carica di sindaco sono 17 e le liste 34, sono 695 mila 740. Si vota solo domenica dalle 7 alle 23 con inizio degli scrutini per le Comunali appena terminate le operazioni di voto. Per le Circoscrizioni, invece, lo scrutinio inizia alle 15 di lunedì. Si può utilizzare  il voto disgiunto e nei centri sopra i 5 mila abitanti, la doppia preferenza per candidati consiglieri di una stessa lista rispettando la parità di genere.

  • Tessera elettorale

    La Città di Torino invita gli elettori a controllare la propria tessera elettorale e ricorda che, se gli spazi risultano tutti timbrati, occorre richiedere una nuova tessera per poter votare.

  • Apertura straordinaria ufficio elettorale e sedi anagrafiche

    L’ufficio elettorale di corso Valdocco 20 e alcuni uffici anagrafici decentrati sono aperti da giovedì 2 giugno a domenica 5 giugno per il rilascio della tessera elettorale smarrita o con spazi esauriti. Sabato 4 l’orario è stato prolungato sino alle ore 20. Un quadro completo delle sedi e degli orari nella pagina dedicata.