Home » TRIBUNA » “Turismo in calo a Torino nell’ultimo trimestre 2017 e preoccupazione tra gli albergatori. Bisogna correre ai ripari”
Interviene la coordinatrice provinciale Cicas Torino

“Turismo in calo a Torino nell’ultimo trimestre 2017 e preoccupazione tra gli albergatori. Bisogna correre ai ripari”

di ilTorinese pubblicato venerdì 2 febbraio 2018

“Nell’ultimo trimestre del 2017 – afferma Roberta Siciliano, coordinatrice provinciale Cicas Torino e provincia –  il turismo torinese ha registrato un calo di presenze, con un meno 3,2 % a ottobre, un meno 4,5% nel novembre scorso e un meno 6.2% a dicembre. Si tratta, secondo me, di una serie di dati piuttosto preoccupanti, nonostante la positività del dato annuale complessivo. Se confrontiamo questi dati con i corrispodenti dei mesi precedenti, agosto e settembre avevano fatto registrare un aumento del 2,7% e dell’ 8,4% rispetto agli stessi mesi del 2016. Torino paga una serie di eventi collaterali che sono venuti mancare, dalla mostra di Manet, trasmigrata a Milano, al mancato Capodanno in piazza, vietato dopo tragici fatti di giugno in piazza San Carlo. Vero è che nel 2016 Torino aveva, però, ospitato il Salone del Gusto che lo scorso anno mancava, ma purtroppo la nostra città non è ancora adeguatamente attrezzata a ospitare eventi business di dimensioni internazionali”. “Speriamo che l’anno in corso – aggiunge Roberta Siciliano – dedicato al cibo, che vede in programma il Bocuse d’oro, il Salone del Gusto e la Vendemmia a Torino, possa portare ad una accelerazione della richiesta turistica anche nei mesi a venire e a quelli immediatamente successivi all’estate. Per ottenere questo, ritengo necessario un impegno sinergico tra albergatori, esercizi commerciali e la giunta comunale, che dimostri di volersi impegnare con il suo Piano del Turismo”.