Home » vetrina2 » Turin Marathon Gran Premio la Stampa
CONFERENZA STAMPA

Turin Marathon Gran Premio la Stampa

di ilTorinese pubblicato martedì 29 settembre 2015

turin marathon conferenza 15

Il presidente Luigi Chiabrera ha spiegato l’importanza della maratona come grande appuntamento culturale, un modello di produzione turistica che fa bene a una città come la nostra, che è già in gran fermento visto la scelta di rinnovare il percorso coinvolgendo una gran fetta della città di Torino

 

Si è svolta presso il Museo della Radio e della Televisione la conferenza stampa di presentazione della 29a edizione della Turin Marathon Gran Premio la Stampa. E’ intervenuto il vicedirettore della Rai, Maria Bollini Lucisano, che ha sottolineato il legame di collaborazione tra Turin Marathon e Rai e ricordato  in particolare l’esordio della Junior Marathon e, di come la corsa sia uno sport semplice in grado di creare splendidi legami. Il presidente Luigi Chiabrera ha spiegato l’importanza della maratona come grande appuntamento culturale, un modello di produzione turistica che fa bene a una città come la nostra, che è già in gran fermento visto la scelta di rinnovare il percorso coinvolgendo una gran fetta della città di Torino. “Il Gruppo Turin Marathon – ha detto – sta dando il massimo per questo evento, anche in vista del prossimo anno, dato che la città di Torino sarà il palcoscenico dei Campionati Mondiali di Maratona dell’Esercito”. Da qui nasce anche la scelta tecnica di cambiare la data dell’evento, da novembre a ottobre. In chiusura, gli interventi del Sindaco di Torino, Piero Fassino, e dell’Assessore allo Sport, Stefano Gallo, i quali hanno evidenziato come una manifestazione internazionale quale la Turin Marathon sia un vanto per la città sia a livello sportivo sia a livello culturale e turistico. Proprio per questo si è scelto di aprire Torino 2015 Capitale Europea dello Sport con questo evento.  

 

La Maratona di Torino nasce nel 1897 quando fu organizzata la prima gara sulla distanza in Piemonte, la Torino-None. Negli anni successivi il percorso subì molti cambiamenti fin quando non si arrivò, nel 1987, alla nascita della società Turin Marathon e alla relativa maratona organizzata, la Susa-Avigliana: il tutto nacque dall’idea di promozione del territorio e di promozione dello sport e del benessere, temi che a questa società sono sempre stati a cuore. Il gruppo Turin Marathon è diventato quello che è, realizzando progetti culturali, televisivi, ambientali, storici e ha prodotto novità, aggregazione e ricerca. Oggi, con il 4 Ottobre arriviamo alla 29 edizione, che da sempre ha come base la preparazione atletica, l’allenamento condiviso, l’attività nelle scuole e quell’attenzione particolare verso i giovani che sono il futuro dell’atletica. La 42 kilometri ha il lustro di aver aperto l’anno di Torino 2015 Capitale Europea dello Sport, ed è considerata una delle più importanti manifestazione nel mondo AIMS. Inoltre il capoluogo piemontese rientra nel circuito “ Maratone delle città d’arte”, insieme a Venezia, Firenze, Roma, per promuovere la cultura e l’immagine del territorio.

 

LA MARATONA DELL’ARTE-  Proprio perché alla Turin Marathon sta a cuore la cultura, il turismo e il territorio  ha attivato una stretta collaborazione con l’Assessorato della Regione Piemonte e Torino. “Ogni anno migliaia di atleti vengono a Torino da moltissime nazioni per correre la maratona” aveva affermato tempo fa Luigi Chiabrera, “ma non vengono per i 42,195 km in sé, vengono perché possono correre in una delle città più belle del mondo”. Questa edizione del 2015, grazie all’accordo stipulato con Fondazione Torino Musei offrirà a tutti i partecipanti e ai loro accompagnatori la tariffa agevolata per l’ingresso ai quattro musei: GAM-Galleria Civica d’Arte Moderna, Palazzo Madama- il Museo Civico d’Arte Antica, la Rocca e il Borgo Medievale e il MAO Museo d’Arte Orientale. Questi luoghi saranno anche le tappe della Running of Art, un “viaggio virtuale” nella cultura e nell’arte torinese.

 

LA MARATONA DEI PARCHI-Tra le tante novità di quest’anno, rientra il suggestivo percorso. Il tracciato diventa sempre più lineare e cittadino, abbordabile anche per coloro che si affacciano per la prima volta al mondo delle maratone o per coloro che voglio migliorare il proprio personale. 42, 195 km immersi nelle vie storiche e nei parchi più suggestivi del capoluogo piemontese, non a caso quest’anno è stata ribattezzata come la maratona dei Parchi. Dopo lo start dato da piazza San Carlo, il salotto buono della città, i corridori si dirigeranno verso via Po ritrovandosi faccia a faccia con la Gran Madre, per svoltare a destra lungo corso Moncalieri costeggiando tutto il lungo Po, proseguendo così accompagnati dalla vista del parco del Valentino fino a raggiungere Moncalieri attraversando l’oasi del parco delle Vallere da strada Torino. Da Moncalieri si arriverà a Nichelino per via Pastrengo, verranno imboccate via Cuneo, via Torino e via Debouchè per far ritorno in città da corso Unione Sovietica. Giunti quasi a metà della fatica, intorno al 20 km, si attraverserà corso Tazzoli, per arrivare in corso Siracusa, affiancando il parco Ruffini. Si scenderà lungo un buon rettilineo di circa 10 km per imboccare il nuovo percorso. Niente più zig zag tra le vie di C.so Francia, ma uno snodarsi intorno al parco Dora tra Via Pianezza, Via Cincinnato, Via Isernia e Via Orvieto in modo da poter raggiungere gli ultimi 7 km nel centro della città. Si proseguirà in corso Sommeiller, via Sacchi per giungere all’imbocco di via Roma arrivando così al termine della fatica per tagliare il traguardo in piazza Castello. Saranno così Palazzo Reale e Palazzo Madama, splendide architetture della città sabauda ad accogliere tutti coloro che taglieranno il traguardo. 

 Roberta Perna

Maratona in pillole

MEDAGLIA- Palazzo Madama sarà protagonista diventando  simbolo della medaglia da collezione, che da quest’anno inaugurerà il tema delle residenze reali. Patrimonio Mondiale dell’Unesco come parte del sito seriale Residenza Sabauda e sintesi di tutto il passato storico torinese.

 

STRATORINO E JUNIOR MARATHON-Parallelamente alla maratona non manca l’appuntamento per gli adolescenti e i neofiti della corsa con Stratorino, che quest’anno conferma il suo tracciato  di 7,5 km nel meraviglioso centro di Torino, partenza e arrivo da Piazza San Carlo, snodandosi tra le piazze e le vie storiche, attraversando il meraviglioso parco del Valentino. Per i bambini di età inferiore o pari ai 12 anni torna la Junior Marathon, in programma come sempre sull’ultimo chilometro della Turin Marathon. Prima della partenza  a intrattenere i piccoli podisti ci saranno un sacco di attività d’animazione.

 

“ FRIENDSHIP THROUGH SPORT “- “Amicizia attraverso lo sport” ed è proprio questo il rapporto che più si sta definendo tra Turin Marathon ed Esercito Italiano, che da anni è sostenitore attivo delle nostre iniziative. Quest’anno proprio in prima linea l’esercito ospiterà il centro maratona a Palazzo Arsenale, sede del Comando per la Formazione e Scuola di applicazione dell’ Esercito. Inoltre le due realtà guardano al futuro; Turin Marathon sarà pronta a festeggiare la sua 30esima edizione, il 2 Ottobre 2016, ospitando il Campionato Mondiale Militare di Maratona, con il sostegno del Cism (Consiglio Internazionale dello Sport Militare), che ha scelto proprio la città di Torino sia come legame storico in quanto la città ha dato i natali all’Esercito e con l’intento di unire sempre più il mondo sportivo militare a quello civile.

 
GADGET UFFICIALE-Tutti i partecipanti, oltre il consueto pacco gara, riceveranno la splendida maglietta tecnica firmata Karhu.

 

ASPETTANDO RIO- Quest’anno in concomitanza con Turin Marathon Gran Premio la Stampa, dal 2 al 4 ottobre, sarà allestita la mostra fotografica sulle Olimpiadi di Londra 2012 con gli scatti di Giancarlo Colombo. Fotografo ufficiale della Fidal .

 

COME SEGUIRE LA CORSA- Quest’anno Turin Marathon Gran Premio la Stampa sarà visibile il 4 ottobre 2015 in diretta streaming video su Rai sport 2, raggiungibile tramite il sito www.rai.it dalle ore 9.30. A seguire sempre su Rai sport 2 verrà proposta un’ampia sintesi in differita a partire dalle 16.00.

 

CONFERENZA STAMPA UFFICIALE TOP RUNNER- Come consueto Sabato 3 Ottobre, presso il Salone degli Svizzeri di palazzo Chiablese saranno presentati gli atleti della 29edizione Turin Marathon Gran Premio La Stampa.