Home » CULTURA E SPETTACOLI » La trasgressione di Italian Tattoo Artists
A SETTEMBRE AL PALAVELA

La trasgressione di Italian Tattoo Artists

di ilTorinese pubblicato martedì 8 luglio 2014

Storie, emozioni, sentimenti e tutto il corpo utilizzato come una vera tavolozza da dipingere e disegnare. Quindi, sulla pelle … chi più ne ha più ne metta!

 

tattoooINK SHOW: torna il 6 luglio a Torino all’Ippopotamo di Corso Casale 17, dalle 15 alle 21,30 con ingresso gratuito l’anteprima dell’ITALIAN TATTOO ARTISTS (la kermesse torinese dedicata al tattoo che si terrà dal 19 al 21 settembre al Palavela di Torino). Appuntamento estivo, trasgressivo, intrigante e carico di novità: l’Ink Show vedrà coinvolti i migliori tatuatori del Piemonte e della Lombardia.

In questa edizione il filo conduttore strizza l’occhio alla Old School, quella che – per intenderci – rappresenta lo stile tipico dei marinai e delle pin up. Tatuaggi semplici e immediati, forse quelli che hanno più marcato il senso di ironia e di sensualità, soprattutto se realizzati sulle caviglie o vicino al seno. Tipici soggetti marinareschi ma anche cuori, rondini, dadi… meglio se colorati! Un evento dallo spirito rock che saprà sorprendervi con tanti momenti d’intrattenimento.

Ballerini di rock acrobatico, ospiti d’eccezione provenienti direttamente dal palcoscenico di Zelig, burlesque, uno special tribute ad Amy Winehouse e tanta tantissima musica ad accompagnare la sfrenata voglia di ballo (Grease, Elvis Presley…) Una giornata ricca di cose da vedere e da provare: workshop con Erika Design che dipingerà un’auto americana del ‘57 e per concludere un tattoo contest, questa volta tutto al femminile!

 

Quest’anno l’Italian Tattoo Artists di Torino, la kermesse dedicata al mondo dei tattoo, sarà ancora più grande, internazionale, colorata e maestosa. A partire dalla nuova location, il PALAVELA, un parterre d’eccezione scelto apposta per ospitare il grande numero di tatuatori  – saranno più di 200! – di eventi e appuntamenti collaterali che animeranno i tre giorni della manifestazione. Una location adatta ad accogliere le diverse migliaia di visitatori (aumentano di anno in anno) previsti per questa V edizione della manifestazione, che entra a pieno titolo, insieme con Roma, Milano, tra le più importanti del settore in Italia.

 

Grandi nomi e artisti di fama nazionale e internazionale si alterneranno all’opera durante la kermesse e faranno conoscere i nuovi trend. Quest’arte affascinante ed antichissima cambia aspetto e si rinnova, nelle tecniche e nei significati, e resiste al trascorrere degli anni (anzi dei secoli) combattendo critiche e pregiudizi, o forse traendo proprio da questi la propria forza innovatrice e anticonformista.

 

Incredibili ma veri i tattoo 3D sono la tendenza più innovativa e spettacolare del momento: come un quadro di Escher, visionari e realistici, sembrano essere la porta d’ingresso in un mondo altro, fatto di simboli, immagini e colori. A testimonianza che il tatuaggio è una vera e propria forma di arte, verrà allestita all’interno del Palavela una mostra (itinerante anche nelle convention di Roma e Milano) di immagini legate ai tattoo. Un excursus intrigante e molto interessante sull’evoluzione e l’affermarsi di un fenomeno di costume che ormai non ha più confini in termini di spazio e di ceto sociale.

 

E ne vedrete davvero di tutti i colori: la body painting mania ha contagiato davvero tutti. Quest’arte antica che piace ad attrici e pop star sarà uno dei momenti più vivi e variopinti dell’Italian Tattoo Artists di Torino.  Si coloravano di sicuro già 60 mila anni fa gli Aborigeni, poi gli antichi Egizi, i sumeri e le tribù africane della Savana. Per intimorire i nemici, per conquistare una donna, per motivi religiosi o semplicemente per bellezza.

 

Oggi la body art – che detta in inglese fa subito tendenza – è una moda che piace e che conquista: chi non si ricorda di Demi Moore, sulla copertina di Vanity Fair (siamo negli anni ’90 pensate un po’!) che indossava un completo da uomo ovviamente tutto interamente dipinto… Oppure in video il topless con le squame di Rihanna, o le mani di Dennis Rodman (campione di pallacanestro) dipinte sui seni di Rebecca Romijn (la Mystica di X-Men)…

 

Nel XIX secolo, negli USA e in Gran Bretagna, era uno spettacolo che parodiava il mondo, le abitudini e i passatempi dell’aristocrazia e dei ricchi industriali per divertire le classi meno abbienti.  Stiamo parlando del BURLESQUE altro grande protagonista di questa kermesse. E poi ancora incursioni di writers e delle loro incredibili opere, un contest di free style e il Tuning show, un’esposizione di auto americane, un grande tuffo nell’atmosfera USA più vera e vintage. A “surriscaldare” l’ambiente concerti e djset a cura di famosi dj radiofonici.Se anche voi, dunque, siete stati contagiati dalla mania, se state pensando di farvi un (altro) tatuaggio o semplicemente se avete voglia di curiosare… Torino, dal 19 al 21 di settembre, è il posto giusto!