Home » ECONOMIA E SOCIALE » Torino, il popolo di Facebook è contro il blocco del traffico
TIRA UNA BRUTTA ARIA

Torino, il popolo di Facebook è contro il blocco del traffico

di ilTorinese pubblicato giovedì 23 febbraio 2017

Il “Torinese” ha condiviso sulla propria pagina Facebook il video realizzato dalla sindaca Appendino, in cui spiega le ragioni del blocco del traffico.

“Nessuno pensa  che queste azioni possano essere la soluzione definitiva sul lungo periodo: quella passa dal cambio di mentalità di ognuno di noi.Una città con meno auto non è solo una città più pulita: è una città più vivibile. Per i pedoni, per chi sceglie i mezzi pubblici che potranno essere più veloci ed efficienti, e per chi si muove in bicicletta, che diversi studi dimostrano essere il mezzo più veloce e salutare sulla pressoché totalità degli spostamenti urbani”, spiega la prima cittadina sul social. Ma i  commenti del “popolo di Fb” postati sulla nostra pagina sono stati quasi esclusivamente negativi. I torinesi non hanno apprezzato lo stop alle auto, anche perché i risultati positivi sulla qualità dell’aria non si sono fatti vedere nella misura in cui si sperava. Riportiamo, di seguito,  alcune delle opinioni dei nostri lettori.

 

Danilo Migliarese
Danilo Migliarese Per carità. La credevo più furba quando l’hanno eletta. Invece anche lei è solo buona a intervenire sull’ultima ruota del carro (i cittadini) ai quale sta arrecando danni per andare a lavorare, portare bambini a scuola ecc.
Pietro Calò Di solito le vie periferiche erano più scorevoli ,adesso con il traffico deviato sono intasate , e secondo lei in quelle vie anziani e bambini non ne abitano ! Glielo dico di nuovo alla 5S vaffa… !

 

Giovanna Mare
Giovanna Mare La salute dei cittadini la sta avvelenando lei perché ogni mattina devono sperare in un buon samaritano che li accompagni al lavoro o fare la via crucis dei pullman spie ci sia una rivolta anche a Torino come quella di Roma e poi lei come sindaco nn è dalla parte dei cittadini ma dei soldi visto quello che sta combinando
Angelo Gilin Maggiora

 

Angelo Gilin Maggiora E per incentivare i mezzi pubblici hanno pensato bene di vessare gli abbonati facendoli “bippare” ogni volta che salgono su un mezzo pubblico. Complimenti per la coerenza

 

Adriano Peri
Adriano Peri E rimettere i controlli sui gas di scarico ,vecchio bollino blu ma con più controlli specie ai meccanici che se non fanno bene il loro lavoro vengano sanzionati non trovo giusto penalizzare quelli che regolarmente fanno controlli e che sono in regola

 

Sergio Massaglia
Sergio Massaglia un controllino alle centinaia di condomini che bruciano gasolio?
pianificare un traffico più scorrevole invece di fermarlo a 20km/H?
.. queste cose le insegnano alla bocconi?

 

Luigi Pelosato
Luigi Pelosato La situazione di oggi è grazie a tutte le precedenti amministrazioni che hanno fatto nulla e non all’ultima arrivata. Guardate la viabilità, i semafori non sincronizzati, rotonde perditempo, strettoie e restringimenti, tutto porta al rallentamento e quindi emissioni. Perché negli anni sono stati tolti i tram e i filobus elettrici ? Tutto questo non l’ha fatto l’ultimo sindaco gente !

 

Costanza De Maso
Costanza De Maso Forse, non vi ricordate negli anni passati, quante domeniche di stop e di giorni che non si circolava? E quindi??? Io ricordo bene, con Fassino e i suoi accoliti!!!
Michele Giorgio
Michele Giorgio Fermate tutti coloro che lavorano in ufficio o i signori e le signore che con l’ultimo modello di vettura vanno a fare shopping e lasciate lavorare chi utilizza l’auto per poterlo fare.
Fate azioni di responsabilità civica, non pensate solo alle casse comunali con multe ai disperati che girano per la città per lavoro.

 

Beppe Baio
Beppe Baio Certo la parlantina non le manca, tuttavia il blocco dei terribili motori Diesel non ha ridotto, di quanto si prevedeva il livello d’inquinamento, si deduce che non è la soluzione risolutiva al problema,

 

Sandro Piutti
Sandro Piutti Bisogna tenere sotto controllo le temperature dei locali pubblici , no 25 gradi in ambiente , e controllare camini e stufe a pallets

 

Candido Bottin
Candido Bottin Due esaltate incapaci che creano solo disagi ai cittadini.

 

Pino Lionetti
Pino Lionetti Forse è più democratico, e ci sarebbero meno auto in giro, con il targhe pari e dispari.
Marco Perucca
Marco Perucca ma usare un po di più i mezzi pubblici invece di spostarsi in macchina per fare 20 metri no eh? troppo belle le comodità. la verità è che siamo troppo pigri e ci meritiamo tutta sta merda che respiriamo.

 

Candido Bottin
Candido Bottin Che poi si basano su dati Arpa del 2010 quando non esistevano ancora le euro 5 e 6 e le auto più diffuse erano le euro 3 e 4.

 

Luigi Muttarrusso
Luigi Muttarrusso se questo e il probliema perche si mettono in vendita i diesel che inquinano cosi tanto?e poi non si agisce anche su tutti i riscaldamenti a gasolio o a legna e stufe a pallet la maggior parte sono del comune?

 

Gianni Montalenti
Gianni Montalenti Può darsi che i dati Arpa abbiano un valore ma i fatti evidenti indicano che le restrizioni di viabilità non migliorano la situazione e pertanto il blocco come già in passato non funziona e non è pertinente.

 

Silvano Genre
Silvano Genre Non tutti possono fisicamente utilizzare le biciclette ed i mezzi pubblici fanno pena, per non parlare poi dello stato delle strade!!!!

 

Demetrio Iaria
Demetrio Iaria la salute viene prima di tutto?ma se torino e CITTA PIU INQUINATA DI TUTTA L ITALIA

 

Giuseppe Bellucca

Giuseppe Bellucca Ecco i risultati !!!

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

 

Giovanni Caffi
Giovanni Caffi Brava Sindaca! Continua così

 

Pietro Antonazzi
Pietro Antonazzi Guerra dei poveri🙊🙊 solo questo mi sembra👏👏👏

 

Paolin Mario
Paolin Mario Sai solo parlare ma risultati 0
Ippolito Giovanni
Ippolito Giovanni Sei stata bravissima complimenti