Home » CULTURA E SPETTACOLI » Torino fashion per turisti ma non solo
10 INDIRIZZI NELLA GUIDA

Torino fashion per turisti ma non solo

di ilTorinese pubblicato sabato 15 novembre 2014

Guida ai fashion designer sotto la Mole, distribuita gratuitamente in 70 hotel e bed and breakfast cittadini (da 3 a 5 stelle) e nel punto Informazioni sul Turismo di Piazza Castello

 

 fashion guida tram

Per i turisti che vogliono scoprire la Torino “da indossare” ora c’è “Fashion tour”, la guida a 10 atelier e fashion designer all’ombra della Mole; distribuita gratuitamente in 70 hotel e bed and breakfast cittadini (da 3 a 5 stelle) e nel punto Informazioni sul Turismo di Piazza Castello.

 

L’iniziativa è un progetto pilota dell’Associazione Culturale Arte in Voce che ha pensato di tracciare una mappa del lato fashion del capoluogo subalpino, aggiungendo così un tassello glamour alle altre attrattive turistiche; in collaborazione con l’Associazione Regionale dei Portieri d’Albergo le Chiavi d’oro e con Turismo Torino e Provincia.

 

Vediamo allora chi sono i 10 fashion designer di questa prima edizione di “Fashion tour”.

 

-“Bibi Gramaglia selezione”, piccolo select shop in cui trovare gioielli unici e collezioni di  accessori e abbigliamento di alto artigianato, in edizioni  limitate.

 

-“Na2Rale”, brand che combina sartorialità  italiana e look metropolitano in un nuovo concetto di lifestyle, con polo, camicie, felpe e Hydro jackets a km zero.

 

-“Walter Dang”, stilista franco-ispano-vietnamita che ha mosso i primi passi nell’haute couture parigina con Pierre Cardin.  Ha scelto Torino per fondare la sua Maison di abiti femminili, accessori e gioielli che esprimono il suo spirito cosmopolita.

 

-“Mariateresa Grilli Atelier”, nel quartiere Gran Madre, in cui la couturier di origine napoletana crea abiti sartoriali e accessori artigianali con materie prime naturali e pregiate, capi di maglieria unici, innovativi per stile e tecniche di  lavorazione.

 

-Capi unici e prêt- ã- porter contemporaneo anche  nell’”Atelier Ombradifoglia” della stilista Elena Pignata. Le sue collezioni sono realizzate con tessuti pregiati, hanno forme ricercate e non convenzionali.

 

-“Born in Berlin” nel centro storico è negozio e atelier insieme in cui trovare collezioni  uomo-donna, accessori, borse e capispalla in pelle di fattura artigianale.

 

-Borse e accessori anche da “Trakatan”, brand dal design essenziale, con pelli conciate al vegetale, cuciture a mano e il timbro marchiato a fuoco sulla pelle.

 

-“Diderot Maison”, a due passi dal Duomo, è specializzato in coloratissimi ed eccentrici papillons: ogni pezzo è unico, fatto a mano con tessuti pregiati.

 

-Occhiali su misura nel laboratorio “Turineyes”che fonde manualità dell’artigianato e tecnologia di precisione in occhiali pensati e modellati sui lineamenti  del cliente, originali nella forma e nella personalizzazione.

 

-Gioielli interamente fatti a mano, secondo antiche tecniche, da “Jamais Sans Toi”, delle sorelle Gallo che uniscono i loro talenti. Valentina, diplomata in restauro e scultura della ceramica, incontra la passione per il design del gioiello di Camilla, diplomata in arte orafa: ed ecco le loro creazioni dallo spirito  contemporaneo.

 

Per  ora sono 10, ma il numero è destinato a crescere e la guida a diventare sempre più punto  di riferimento per turisti informati, che vogliono andare a colpo sicuro; ma anche occasione per i torinesi  di  scoprire nuovi indirizzi  fashion nella loro città.

 

(Nella foto la copertina della guida)

 

Laura Goria