Home » prima pagina » Torino Capitale dello Sport: una speranza di rilancio
IL SOTTOSEGRETARIO DELRIO: "IL GOVERNO ITALIANO STA FACENDO MOLTO PER IL PAESE"

Torino Capitale dello Sport: una speranza di rilancio

di ilTorinese pubblicato giovedì 27 novembre 2014

torino20105foto

“Per un anno intero – ha detto il sindaco  Fassino – la nostra città sarà al centro dello sport europeo con un intenso programma di eventi”

 

Torino si presenta al mondo come capitale europea dello sport per il 2015. Dopo la consegna ufficiale della bandiera, la scorsa settimana a Bruxelles, oggi la presentazione del programma delle iniziative, presso la Fondazione Sandretto. Presenti il sottosegretario alla Presidenza Delrio,i presidenti di Coni e Comitato Paralimpico Malagò e Pancalli. Presenti anche il sindaco Fassino e il governatore Chiamparino e i presidenti di Juventus e Torino, Agnelli e Cairo. 

 

Occasione, anche,  per fare il punto sulla situazione economica e sociale  italiana. “Se ci lasciano più spazio le politiche di austerità, se riusciamo a convincere, come fa la presidenza italiana, che l’austerità deve cambiare e trasformarsi in politiche di crescita, credo che il governo italiano sia pronto a fare la sua parte”. Così il sottosegretario Delrio, commenta  le parole di Mario Draghi. “Il governo italiano sta facendo molto. Sta semplificando molto la burocrazia, riducendo le tasse, con la riforma della giustizia – sottolinea -. Per la prima volta in questo Paese c’è una sostanziale riduzione delle tasse, gli investitori sono messi nelle condizioni di avere fiducia nel nostro sistema e quindi crediamo di avere fatto molto”.

 

Tra gli appuntamenti più importanti: Italia-Inghilterra di calcio, World League di pallavolo e pallanuoto, campionati italiani di atletica leggera, Coppa del mondo di fioretto.

 

“Per un anno intero – ha detto il sindaco  Fassino – la nostra città sarà al centro dello sport europeo con un intenso programma di eventi: meeting internazionali, campionati e incontri relativi ad ogni disciplina. Un anno pieno di sport per tutti, soprattutto per i cittadini più appassionati”.

 

(Foto: www.spaziotorino.it)