Home » prima pagina » Tav, il Senato francese dice sì. Dopo anni i cantieri della Torino-Lione possono partire
Per la prima volta in Europa il regolamento contratti prevede l'applicazione della normativa antimafia indipendentemente dalla nazionalità dei cantieri

Tav, il Senato francese dice sì. Dopo anni i cantieri della Torino-Lione possono partire

di ilTorinese pubblicato giovedì 26 gennaio 2017

hollande-gardeE’ finalmente arrivato, ufficiale, definitivo, il  via libera del Senato francese all’accordo franco-italiano per la costruzione del tunnel transfrontaliero sulla linea ferroviaria ad alta velocità, la Tav Torino-Lione. Qui da noi, in Italia, il provvedimento è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale il 12 gennaio ed è già legge. Il passaggio nel Senato parigino completa l’iter  parlamentare nei due Paesi e possono così iniziare dopoTUNNEL2 anni i cantieri del tunnel di base del Moncenisio. E’ di fatto operativo anche il Regolamento Contratti:  per la prima volta in Europa prevede l’applicazione della normativa antimafia indipendentemente dalla nazionalità dei cantieri. “Una  decisione che  scrive, con successo, l’ultimo capitolo di una storia ventennale, che racchiude impegno, lavoro e concertazione. Un’opera già in costruzione con 800 persone impegnate nei lavori. In Italia la fresa, arrivata negli ultimi metri del cunicolo esplorativo, supererà domani il confine”, dice soddisfatto  Mario Virano, numero uno  di Telt, la società che si occupa della realizzazione e futura  gestione della Torino-Lione.