Home » prima pagina » Tariffe Gtt, ecco cosa cambia
Chi ha acquistato un abbonamento Gtt nel 2018 potrà beneficiare della detrazione Irpef del 19%

Tariffe Gtt, ecco cosa cambia

di ilTorinese pubblicato domenica 1 luglio 2018

Addio da lunedì ai tradizionali biglietti da obliterare, che  verranno sostituiti dai ticket elettronici  cartacei ma con un microchip. Questi  dovranno essere bippati e conterranno i titoli di viaggio singolo o giornaliero. Al via anche il nuovo biglietto «City», valido  100 minuti su tutta la rete urbana e suburbana, con  una corsa in metropolitana,  al costo di 1,70 euro. Non ci sarà più  il biglietto urbano da 1,50 euro e il suburbano da 1,30 euro. Sarà in vendita inoltre anche il nuovo biglietto «Daily», valido tutto il giorno  per la rete urbana e suburbana con viaggi in metro illimitati, al prezzo di 4 euro, e a 3 euro per chi lo carica su Smart card. La formula  «Park&Ride» permette  invece di lasciare l’auto in uno dei parcheggi di interscambio  Caio Mario, Stura, Venchi Unica e utilizzare tutti i mezzi pubblici per l’intera giornata al  costo di 5 euro. Viene inaugurata  la tariffa giovani per tutti i ragazzi al di sotto dei 26 anni e  gli over 65 dal 1° luglio risparmieranno secondo le varie fasce Isee. Chi ha acquistato un abbonamento Gtt nel 2018 potrà beneficiare della detrazione Irpef del 19%.

 

(foto: il Torinese)