Home » CULTURA E SPETTACOLI » Tango e territorio
In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2018 – Week end del 22 e 23 settembre

Tango e territorio

di ilTorinese pubblicato sabato 22 settembre 2018

“The Art of Sharing” (L’arte di condividere)

APPUNTAMENTO GRATUITO PER CONDIVIDERE LUOGHI, ABBRACCI, ARTI E CULTURA TANGUERA

Patrocinio istituzionale dell’Anno Europeo del Patrimonio 2018. Evento multidisciplinare ideato e diretto da Monica Mantelli in collaborazione con:. Direzione Generale Biblioteche e Enti Culturali (DGBEC) Biblioteca Nazionale di Torino ABNUT Amici della Biblioteca Nazionale Universitaria di Torino e un rete virtuosa di operatori culturali territoriali. Evento multidisciplinare ideato e diretto da Monica Mantelli

DOMENICA 23 SETTEMBRE  ORE  17 – 19

Auditorium Vivaldi, Biblioteca Nazionale di Torino,  Piazza Carlo Alberto 5/A

Ingresso libero sino ad esaurimento posti.

FILM, TEATRO, MOSTRA FOTOGRAFICA, BALLO, MUSICA LIVE, DANZA E TANTO ALTRO

“Tango e Territorio” è una proposta di eventi aperti a tutti come chiave per la partecipazione delle comunità alla cura dei loro luoghi di vita quotidiana. Le attività di valorizzazione culturale e paesaggistica di oggi si connotano sempre più per iniziative di mediazione educativa interdisciplinare attraverso linguaggi come musica/ danza/ architettura& paesaggio/ fotografia/ cinema/ teatro etc, che mettono in collegamento le bellezze strutturali accessibili del nostro territorio alla crescente presa di coscienza – in particolare quest’anno che è dedicato alo Patrimonio Europeo – che tali patrimoni sono una eredità di cui ognuno di noi è portatore /ambasciatore che può e deve scambiare con gli altri in un’ottica di mutua crescita. Un appuntamento con la Community Tanguera ETNOTANGO LCMM e con tanti contenuti artistici intorno al tango e il territorio con film, concerto, spettacolo teatrale, mostra fotografica, esibizioni, improvvisazioni coreutiche di teatrodanza e performance di ballo su musiche live.

DOMENICA 23 SETTEMBRE a partire dalle ore 17 presso il bellissimo Auditorium Vivaldi della Biblioteca Nazionale di Torino (Piazza Carlo Alberto 5/A) si parte con lo storytelling di Monica Mantelli, direttrice artistica della community tanguera ETNOTANGO LCMM, gruppo informale di ballerini appassionati di ballo e cultura tanguera che eseguiranno improvvisazioni di tango e teatrodanza durante tutto l’evento, circondando anche il pubblico! Nel mentre: la suggestiva proiezione di POEMA CIRCULAR film onirico e surreale sul tango e paesaggio di Torino, co-presentato da Alessandro Avataneo regista della pellicola e docente Scuola Holden di Torino. Inoltre, le esibizioni dei Maestri Ballerini professionisti: Carolina Gomez(Argentina) Scuola Aires Nuevos, Alessandro Guerri y Anna Boglione (Italia). Il ricchissimo pomeriggio procede con un mini –concerto di brani di Salsedo, Ortiz e Piazzolla dei Musicisti Sara Terzano (arpa) e Roberto Mattea (percussioni) del Gruppo Cameristico Alchimea. Il climax della performance si raggiunge quando gli oltre trenta ballerini di Etnotango & Libera Compagnia Musicale Migrante danzeranno intorno al pubblico, coinvolgendolo. Infine, per non mancare con il teatro, la divertente pièce estratta dallo spettacolo “EvoluViTango”, uno spaccato tra storia e società che riassume in piccolo ben 100 anni di storia sociale e tanguera, proposta dal gruppo di tangoteatro Vantango Microarte fondato e diretto dal Maestro Beppe Vanetto. Conclude il tutto la partecipazione con uno slideshow di immagini estratte dall’archivio ventennale di eventi di tango di strada ideati da Monica Mantelli e realizzati sotto il cappello di RossoTango, Libera Compagnia Musicale Migrante, Iani del Tango,  Etnotango Festival che scorrerà durante gli speech degli Ospiti. Infine la mostra personale fotografica di Sergio Giunipero “Tangerine Tango Attitude”: 30 immagini a colori, formato 20×30 su volti, codici corporei e “landmark” del territorio, in esposizione nel Foyer dell’Auditorium Vivaldi. La mostra sarà esclusivamente fruibile durante la due giorni delle giornate Europee Patrimonio. Ingresso libero sino ad esaurimento posti.

PROGRAMMA

(Dalle ore 16,00)

Incontro con l’autore di “Tangerine Tango Attitude”

Ingresso nel Foyer per visitare la mostra e conoscere il fotografo di tango Sergio Giunipero, l’autore della mostra fotografica. La mostra è esposta solo sabato 22/9 ore 15 – 23, domenica 23/9 ore 14 -21.

Ore 17

Proiezione film POEMA CIRCULAR

(33’, 2014 – 2016, Italia)

Una carrellata di luoghi speciali di Torino, nella luce sognante del tango. Personaggi e spiriti si incrociano in una narrazione surreale, tra passato e futuro. Non è un documentario ma un racconto fatto per immagini surreali e oniriche, ricco di scenari torinesi, di atmosfere e di sguardi, con la visione prospettica di chi danza live nel paesaggio urbano di Torino, senza palchi o palchetti, ma strade e piazze. “Viviamo in un’epoca di contatti virtuali, abbiamo mille amici su Facebook ma stiamo disimparando il valore di un abbraccio. Il tango è un fenomeno sociale che spinge le persone a ritrovare il linguaggio corporeo e a rimettersi nell’abbraccio. Del resto “tangere” in latino vuol dire toccare…” in un poema circolare.

Segue

Speech degli autori del film

Alessandro Avataneo, Regista e docente SCUOLA HOLDEN di Torino

Monica Mantelli, Soggetto, progettista culturale territoriale, direttrice artistica ETNOTANGO

Esibizioni dei Ballerini e Musicisti professionisti

Carolina Gomez, Insegnante e coreografa scuola Aires Nuevos (Torino /Argentina)

Alessandro Guerri y Anna Boglione (Torino/Italia)

Sara Terzano (arpa) e Roberto Mattea (percussioni) del Gruppo Cameristico Alchimea

Ore 18

Spettacolo teatrale estratto da EVOLUVITANGO  ( 2018, Italia)

Ideazione e regia di Beppe Vanetto. Con il gruppo Vantango Microarte: Carlo Pavone – Angela Morreale, Claudio Trombetta – Barbara Balestra, Marco Cavalli – Laura Fasano, Michele Liuzzi – Fiorella Locurcio, Paolo Maffi – Lucia Fabiano, Beppe Vanetto – Renata Zanovello

Estratto da Opera in 5 atti. “Alternando momenti di drammatizzazione e di danza, il gruppo Vantango MicroArte si propone di raccontare l’evoluzione socioculturale che ha contraddistinto il periodo dagli anni ’20 ad oggi e contemporaneamente quella del tango, genere musicale riconosciuto come prima forma di arte urbana e patrimonio dell’Umanità, nato, proprio, dalla pluralità d’influenze e contaminazioni culturali. Un excursus degli eventi storici che hanno influenzato il singolo periodo, mostrerà alcuni aspetti del modo di vivere, dapprima narrati e poi sottolineati da una performance di tango dell’epoca. In questo caso il tango argentino non è inteso semplicemente come ballo, bensì come forma d’arte completa.”

Ore 18,30

Improvvisazione di tango e teatrodanza con ETNOTANGO LCMM friends

TANGO LIVE PERFORMANCE PER LE STRADE DAL 1998. Praticare il tango all’aperto è un modo di abitare il paesaggio e condividere il territorio urbano, le sue strade, marciapiedi, portici e parchi. Etnotango è un modo vivere, conoscere e approfondire la cultura che sta intorno al tango e l’argentinità attraverso la live performance tra la gente. La community si è sviluppata a Torino a partire dal 1998 e propone occasioni interdisciplinari dove il tango è il “legame” che rende protagoniste le persone comuni. Un’occasione per diffondere messaggi di solidarietà sociale in maniera naturale attraverso l’abbraccio, l’accoglienza, l’ascolto interiore e la connessione con l’altro. Ma è anche un modo di abitare attivamente i luoghi, presidiandoli. Quante volte ci siamo riuniti in zone abbandonate della città oppure rimaste vuote in estate – persino nei centri storici – tenendo compagnia agli anziani, alla cittadinanza residente, ai bambini e non solo. Etnotango, preceduto storicamente da RossoTango e le Milonghe “Pirata/Clandestine/Illegal” è dal 1998 un’opportunità per vivere la nostra città in toto e diffondere valori socio-culturali, ambientali e umani in maniera artistica contagiosa.

Performance “VARIATIONS ON BUENOS AIRES”

Musica di Astor Piazzolla

Con i ballerini e performer di Etnotango LCMM:

Alessandro Amerio, Silvana Varaschini

Alessandro Capellaro, Anna Cervasio

Antonio Tartaglia, Teresa Bardella,

Augusto Poldo, Ida Peinetti

Carlo Pavone, Angela Morreale

Demetrio Marrara, Monica Mantelli

Dino De Palma, Donatella Benetollo

Ezio Maida, Roberta Zamboni,

Francesco Calabrò, Elisabetta Fanzago

Juan Carlos Gutierrez, Patrizia Milani

Marco Cavalli, Laura Fasano

Mario Nigra, Cristina Giacometti

Roberto Sedici, Raffaela Virdò

Rudy Basile, Dominique Peinetti

Valerio Dimonte, Marina Doria

E la partecipazione speciale di Sergio Giunipero, fotografo.

 “TANGERINE TANGO ATTITUDE” Personale esposta nel Foyer dell’Auditorium

Trenta immagini sul tema Tango & Territorio. Periodo espositivo:

sabato 22/9 ore 15 – 23 ; domenica 23/9 ore 14 -21.  Ingresso libero e gratuito.

“TANGERINE TANGO ATTITUDE”

Immagini di Sergio Giunipero

Curatela e presentazione critica di Monica Nucera Mantelli

Foyer dell’Auditorium Vivaldi, Biblioteca Nazionale, piazza Carlo Alberto 5/A, Torino

Periodo espositivo: sabato 22/9 dalle 15.00 alle 23.00 / domenica 23/9 dalle 14.00 alle 21.00.

Ingresso libero.

“Raccontare con una mostra fotografica le emozioni del tango significa dare la possibilità a chi guarda di riflettere più attentamente sui fenomeni che oltrepassano le veloci forze creative di questo ballo/ danza /stile di vita che è Patrimonio UNESCO dal 2019. La sfida per un reporter, ovvero per chi vuol cogliere l’attimo di verità, è quella di immortalare nell’atto stesso di scambio tra due partner del momento il prezioso e quanto mai difficile connubio tra gli elementi tangibili e intangibili del codice espressivo del tango. Un viaggio poi, quello del tango nel territorio, che conduce quasi sempre verso l’enigma, la provocazione, la condivisione di qualche nuova epifania che vola oltre il tran tran quotidiano. E che per quanto cannibale e sovraesposto, riesce ancora a darci scosse potenti verso la non dormienza. La realtà espressiva in cui si muove questo fotografo – che cresce di anno in anno nella sua passione verso il linguaggio dello stile di vita rioplatense – è in continua evoluzione. Pertanto il suo paesaggio tanguero, essendo simbolico, cambia significanza a seconda del livello di consapevolezza di chi osserva i suoi scatti.”

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE