Home » prima pagina » Tagli del Governo ai Comuni, l’ira del sindaco Fassino: “In 6 anni abbiamo già dato 17 miliardi”
IL PRIMO CITTADINO ANNUNCIA: "NON CI TIRIAMO INDIETRO MA CI VUOLE EQUITA' E MISURA". UNA RIUNIONE NELLA CAPITALE PER CERCARE SOLUZIONI CONDIVISE

Tagli del Governo ai Comuni, l’ira del sindaco Fassino: “In 6 anni abbiamo già dato 17 miliardi”

di ilTorinese pubblicato martedì 7 aprile 2015

fassino tv

“E’stato chiesto ai comuni un sacrificio molto più grande di quello che è stato chiesto ad altre amministrazioni pubbliche”

 

I tagli alle città metropolitane? Sono “attentamente  dariconsiderare, perché in 6 anni ci sono stati chiesti più di 17 miliardi di euro come contributo al risanamento dei conti pubblici. Si chiede alle città metropolitane un onere eccessivo”. Così al Gr1 Rai  il sindaco di Torino Piero Fassino, presidente dell’Anci, prima dell’esame del Documento di economia e finanza da parte del Consiglio dei ministri. Il sindaco  ha rammentato che il 9 aprile si terrà riunione dei sindaci delle città metropolitane dedicata alla spinosa vicenda: “Valuteremo quali siano le proposte che possiamo avanzare al governo, sapendo che noi non ci sottraiamo alla responsabilità di concorrere a un risanamento dei conti pubblici, ma bisogna farlo con equità e misura, cosa che fin qui è mancata”. “E’stato chiesto ai comuni un sacrificio molto più grande di quello che è stato chiesto ad altre amministrazioni pubbliche – ha concluso Fassino –  E noi vorremmo che si facesse finalmente un’operazione equa e si chiedesse alle amministrazioni dello Stato molto più di quanto è stato chiesto fin qui”.

 

(Foto: il Torinese)