Home » ECONOMIA E SOCIALE » Supereroi e Fondazione CRT per il 5Xmille all’Università
IL 21 MAGGIO PRIMA GIORNATA PER LA DONAZIONE

Supereroi e Fondazione CRT per il 5Xmille all’Università

di ilTorinese pubblicato giovedì 19 maggio 2016

Più di trenta supereroi e un team di urban roller pronti a “invadere” Torino e il territorio metropolitano. Sono alcune delle novità che caratterizzeranno la prima giornata di sensibilizzazione per la donazione del 5xmille a favore dell’Università degli Studi di Torino, in programma sabato 21 maggio

 campus universita 2

Con lo slogan “Diventa un supereroe, salva la ricerca”, decine di volontari animeranno la città e non solo, con l’obiettivo di promuovere la campagna Super5xmille sostenuta dalla Fondazione CRT con la Fondazione Fondo Ricerca e Talenti.

 

L’evento, primo nel suo genere in Piemonte e in Italia, porta in piazza la passione di una rete di volontari che credono nel valore della ricerca realizzata dall’Ateneo torinese. I volontari saranno in via Lagrange a Torino e alle porte dello ShopVille Le Gru di Grugliasco, pronti per regalare un abbraccio o invitare i cittadini a lasciare un segno sulla gigante ruota di Super5xmille, il supereroe ispirato ad alcuni celebri fumetti a stelle e strisce. Sarà possibile incontrare i volontari anche agli incroci sotto forma di danzatori e, addirittura, di pattinatori.

 

La campagna Super5xmille prevede anche la realizzazione di 20 green graffiti stradali, 4.000 locandineuniversità affisse in 200 postazionie persino 30.000 buste del pane dedicate, da ritirare presso le panetterie torinesi di fiducia. La rete di diffusione della campagna non si ferma ai confini di Torino: 40.000 cartoline e materiali informativi digitali raggiungeranno infatti il più ampio bacino d’interesse dell’Università in tutto il Piemonte. E ancora: la web series online con protagonista Super5xmille.

 

Fin dal 2012 la campagna per la destinazione del 5 per mille a favore dell’Ateneo torinese è co-progettata e gestita dalla Fondazione CRT – che ne garantisce anche la copertura economica – e dalla Fondazione Fondo Ricerca e Talenti, in partnership con l’Università degli Studi: quest’ultima ha iniziato così a beneficiare di una crescita delle entrate da 5 per mille (che ammontano a circa 150 mila euro all’anno), in controtendenza rispetto ad altri grandi Atenei. Insieme ad Alma Mater Studiorum di Bologna, quella di Torino è l’unica tra le prime 20 università italiane a registrare performance positive sia sul valore dell’entrate (+4%) sia sul numero di contribuenti (+14,7%).

 

Per devolvere la propria quota del 5 per mille a sostegno dell’Ateneo di Torino è sufficiente firmare il riquadro della dichiarazione dei redditi “Finanziamento agli enti della ricerca scientifica e dell’università”, indicando il codice fiscale 80088230018.

(foto: il Torinese)