Home » Cosa succede in città » Il suk natalizio torna indisturbato a Porta Palazzo
DENUNCIA DI PATRIZIA ALESSI (FDI)

Il suk natalizio torna indisturbato a Porta Palazzo

di ilTorinese pubblicato venerdì 26 dicembre 2014

porta palazzo 23

porta palazzo66porta palazzo55“L’Amministrazione della Città dovrebbe impegnarsi a  sollecitare la Polizia Municipale e le Forze dell’Ordine ad interventi per contrastare fenomeni di degrado sociale e di illegalità”

 

Riceviamo e pubblichiamo dalla consigliera della Circoscrizione 7

 

Nonostante le promesse il Suk nel giorno di Natale e di Santo Stefano è tornato indisturbato a Porta Palazzo nell’area della Tettoia e sotto l’Orologio in  Corso Regina fino a via Priocca …..come sempre dalla Città solo sempre bla bla bla bla ma nessun progetto serio per il Mercato del Libero scambio. Non è solo un problema di contraffazione e pericolosità della merce, ma anche di rispetto delle norme e dei regolamenti che i negozi sono ogni giorno costretti a rispettare in un contesto di concorrenza sleale con chi la legge non intende rispettarla o forse non la conosce

 

L’Amministrazione della Città dovrebbe impegnarsi a  sollecitare la Polizia Municipale e le Forze dell’Ordine ad interventi per contrastare i succitati fenomeni di degrado sociale e di illegalità non solo in alcune aree della Città, come invece sta avvenendo.

 

Il 1° agosto in Comune vi è stata una Deliberazione di Giunta con Oggetto: ATTIVITA’ DI LIBERO SCAMBIO NELLE AREE CANALE DEI MOLASSI E SAN PIETRO IN VINCOLI. PROSECUZIONE DELL’INIZIATIVA IN ATTO E VARIAZIONE DEL PERIMETRO DELL`AREA.

 

Che nella Deliberazione si può leggere:

“ -la Città si impegna ad individuare una nuova area, auspicabilmente entro il mese di  settembre;

– a seguito della individuazione di una nuova area, il Servizio Arredo Urbano, Rigenerazione Urbana e Integrazione entro il mese di ottobre potrà procedere alla indizione di una gara per l’individuazione di un concessionario del servizio;

– l’individuazione di una nuova area permetterà anche di concludere la valutazione circa l’opportunità di confermare, per la giornata del sabato, l’area tradizionalmente occupata o di prevedere un suo trasferimento unificando le attività del sabato e della domenica in un unico sito;

– il nuovo bando sarà costruito in modo da concedere la gestione del servizio per entrambi gli appuntamenti, siano essi in aree distinte oppure in un’unica sede.”

 

Il 22 settembre 2014 ho richiesto in Circoscrizione 7 una III Commissione con  Oggetto: “Aggiornamento  Area di Libero Scambio” con la presenza degli Assessori comunali competenti…..inutile dire che non è stata ancora convocata: questo vuol dire che gli Amministratori della Città non hanno ancora nessun progetto serio per il Suk…nonostante la delibera emessa.

 

Presenterò un’Interpellanza nel Consiglio della Circoscrizione 7 per sapere perché non si è impedito il Suk, se vi sono stati controlli da parte della Polizia Municipale sugli alimenti venduti e sulla merce contraffatta e a quanto ammonta la pulizia dopo il Suk visto che lasciano poi la merce a terra.

 

Patrizia Alessi