Home » Brevi di cronaca » Suk libero scambio, FdI: “Caro sindaco così non va”
ALLE EX OGM DI AURORA

Suk libero scambio, FdI: “Caro sindaco così non va”

di ilTorinese pubblicato lunedì 23 febbraio 2015

porta palazzo 23

 

MARRONE-ALESSI (FDI-AN): DAL CENTROSINISTRA LE SOLITE PROMESSE GIÀ NON MANTENUTE AD OGNI SPOSTAMENTO

 

<< La montagna ha partorito il solito topolino: “elenco degli espositori, contrassegni per accedere all’attività di scambio, presenza costante della Polizia Municipale e delle Forze dell’Ordine sull’area”, ecco quanto promesso dalla Giunta Fassino per addolcire la pillola del suk di libero scambio imposto alle ex OGM di Borgo Aurora … Incredibile, sono obblighi già contenuti nel regolamento del libero scambio già in vigore a San Pietro in Vincoli e al l’ex Scalo Vanchiglia, ma mai rispettati ad ogni spostamento! Ma chi credono di prendere in giro?>> attaccano Maurizio Marrone e Patrizia Alessi, Capigruppo di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale in Comune di Torino e Circoscrizione 7, che annunciano: << Noi certamente non ci facciamo incantare dalle solite promesse da marinaio e nemmeno i cittadini di Aurora, ormai abituati ad anni di prese in giro! Noi tiriamo dritto con la promessa di impedire dalla piazza una nuova invasione di degrado nel quartiere, con la presentazione di mozioni di sfiducia contro gli Assessori Mangone e Curti e la proposta di aree alternative e regole certe con legge regionale sul commercio>>.