Home » prima pagina » “Suk” di via Monteverdi: “ancora una volta i venditori tornano nei giardini di via Bologna”
Alessi (Fratelli d'Italia): "Questa non è Integrazione e neppure lotta alla povertà ma illegalità e basta"

“Suk” di via Monteverdi: “ancora una volta i venditori tornano nei giardini di via Bologna”

di ilTorinese pubblicato domenica 16 aprile 2017

“Nella seconda giornata di sospensione del Mercato di Libero scambio in Via Monteverdi, parte dei venditori si è posizionato nel Giardino in Via Bologna angolo via Paganini.

Siamo alle solite,  la Città non ha di nuovo saputo o voluto evitare che si posizionassero come già capitato la scorsa domenica. Secondo me anche stamattina gli abusivi andavano identificati e quindi esclusi dal poter partecipare  al Barattolo di via Carcano dal 23 aprile”. E il commento di Patrizia Alessi, battagliera consigliera di Fratelli d’Italia alla Circoscrizione 7, che da tempo segue le vicende del mercato del libero scambio. ” Le Regole civili vanno rispettate – prosegue Alessi – e non è giusto che passi il segnale che possono posizionarsi a vendere dove e quando vogliono senza nessuna conseguenza, era un evento prevedibile! Questa non è integrazione e neppure lotta alla povertà  ma illegalità e basta. I residenti che protestano per l’arrivo del Barattolo in via Carcano, a questo punto saranno sempre più preoccupati!”

E intanto la consigliera annuncia che domenica prossima vigilerà con altri cittadini sull’area di via Carcano e dintorni. “Anche ieri  conclude – l’area del parcheggio di San Pietro in Vincoli è stata lasciata all’anarchia più totale e i residenti hanno dovuto subire il degrado e l’illegalità”.