Home » CULTURA E SPETTACOLI » Sui rami, nidi del soave suono
Ulisse si salvò chiamandosi Nessuno

Sui rami, nidi del soave suono

di ilTorinese pubblicato mercoledì 26 aprile 2017
Le poesie di Alessia Savoini
In penombra
Al crepuscolo
Contro luce
Nervature sfiorite
Si diramano allontanandosi dalla radice
Lentamente
Senza far rumore
Al ciglio della strada
Nidi del soave suono
Che affollano in primavera
Quelle nervature ora fiorite
Contro luce
In penombra
Al crepuscolo.
Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE