Home » prima pagina » Studenti in piazza bruciano manichini di Salvini e Di Maio
"una società multiculturale che educhi alle diversità a partire dai luoghi del sapere"

Studenti in piazza bruciano manichini di Salvini e Di Maio

di ilTorinese pubblicato venerdì 12 ottobre 2018

Alcune centinaia di studenti manifestano oggi a Torino, per protestare contro “razzismo, finto governo del cambiamento e diseguaglianze”. Il corteo è organizzato  dagli Studenti Indipendenti, e si è snodato da piazza Arbarello per il centro città, fino in piazza Castello. Qualche tensione come sempre davanti alla sede del Miur, in corso Vittorio Emanuele, dove questa volta i giovani  hanno bruciato una finta telecamera di cartone collocata sopra dei mattoni. “quelli che rischiano di caderci in testa ogni giorno – dicono – mentre le telecamere sono quelle che vogliono mettere nelle scuole per controllarci”. Nelle scuole a all’università gli studenti propongono  “una società multiculturale che educhi alle diversità a partire dai luoghi del sapere”. Cartelli contro il governo: “Lega Salvini e lascialo legato”. In piazza Castello alcuni manifestanti hanno bruciato manichini di Salvini e Di Maio.

 

(foto archivio)

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE