Home » prima pagina » Striscia blu selvaggia, il parcheggio a pagamento arriva anche in periferia
I NUOVI POSTI A PARCHIMETRO SONO 14 MILA IN 4 ZONE DELLA CITTA'. LA TARIFFA GIORNALIERA E' DI UN EURO L'ORA DALLE 8 ALLE 19.30. LA TESSERA COSTA 7 EURO PER UNA GIORNATA E 19 PER UNA SETTIMANA

Striscia blu selvaggia, il parcheggio a pagamento arriva anche in periferia

di ilTorinese pubblicato mercoledì 20 maggio 2015

parcheggi

park strisce bluDa corso Trapani/Lecce, via Nicola Fabrizi, i corso Tassoni e Ferrucci e via Frejus (5600 nuovi posti), la seconda zona dai corsi Vittorio Emanuele II, Ferrucci, Mediterraneo, Lione, Rosselli e Castelfidardo (1789), la terza da corso Regina Margherita, corso Tortona e lungo Dora Siena (1600) e la quarta dai corsi Caduti sul Lavoro Unità d’Italia, Dogliotti, Bramante e dall’asse di via Nizza con un’appendice oltre il Po tra corso Sicilia, viale Dogali e corso Moncalieri (4000 nuovi stalli)

 

Addio sosta gratuita in periferia. La Giunta Comunale ha deciso un’estensione del parcheggio a pagamento in diverse aree comprese nelle Circoscrizioni 3, 4, 7, 8 e 9. L’approvazione fa seguito ad una precedente decisione di Palazzo Civico, che aveva previsto la possibilità di ampliamenti delle “zone blu” per favorire la rotazione ed alleggerire la presenza di auto di non residenti, e alla deliberazione della Giunta del 2013 che aveva individuato nuove possibili zone a pagamento nelle Circoscrizioni 1,2,3,4,7,8 e 9: tra le motivazioni delle nuove aree, oltre ad una maggiore rotazione della sosta, favorire l’interscambio con i mezzi pubblici.

 

“La deliberazione approvata – spiegano in Municipio – prevede 14 mila nuovi stalli di sosta “blu” in 4 aree, D3, C5, E2 e B3. La prima è delimitata da corso Trapani/Lecce, via Nicola Fabrizi, i corso Tassoni e Ferrucci e via Frejus (5600 nuovi posti), la seconda dai corsi Vittorio Emanuele II, Ferrucci, Mediterraneo, Lione, Rosselli e Castelfidardo (1789), la terza da corso Regina Margherita, corso Tortona e lungo Dora Siena (1600) e la quarta dai corsi Caduti sul Lavoro Unità d’Italia, Dogliotti, Bramante e dall’asse di via Nizza con un’appendice oltre il Po tra corso Sicilia, viale Dogali e corso Moncalieri (4000 nuovi stalli)”. La tariffa oraria di sosta sarà di 1 euro dalle 8 alle 19,30, con orario ridotto alle 18,30 nelle zone limitrofe agli ospedali. L’abbonamento giornaliero costerà 7 euro, quello settimanale 19, la tessera plurisettimanale da 180 ore 50 euro e l’abbonamento mensile 70: il carnet da 10 voucher costerà 9 euro. Nei prossimi giorni sono previste verifiche puntuali sulle nuove aree individuate con le Circoscrizioni interessate. La Giunta nella stessa riunione ha anche approvato, come d’abitudine, la sospensione della sosta a pagamento tra il 10 ed il 22 agosto e delle limitazioni previste dalla ZTL ordinaria dal 10 al 21.

 

(www.comune.torino.it – Foto. il Torinese)