Home » prima pagina » Strane intese in Comune: i pentastellati non raccolgono il segnale di pace (di una parte) del Pd
FAVOREVOLI ALLA MANO TESA I PRESIDENTI DI GIUNTA E CONSIGLIO REGIONALE CHIAMPARINO E LAUS. AL MOMENTO DA APPENDINO NESSUNA REAZIONE

Strane intese in Comune: i pentastellati non raccolgono il segnale di pace (di una parte) del Pd

di ilTorinese pubblicato martedì 4 luglio 2017

“Se il PD  volesse davvero  aiutare questa amministrazione e la Città farebbe di tutto per far arrivare i soldi che il Governo deve dare  a Torino. Se volessero  aiutare realmente potrebbero cominciare ad esempio smettendo, una volta per tutte, di accusare noi per il “disastro strutturale” del bilancio della Città”. Il gruppo consiliare  M5S  a Palazzo Civico sbatte la porta in faccia alla proposta del capogruppo del PD Stefano Lo Russo, disposto ad una opposizione costruttiva nell’interessa della città. Ma il capogruppo dem trova illustri sostenitori: “Bravo Lo Russo. Meglio tardi che mai. Io da tempo sostengo la necessità di sedersi ad un tavolo per risollevare, sulla base di chiare idee comuni, le sorti di una città che si trova in evidente difficoltà”. Così il presidente del Consiglio Regionale del Piemonte, Mauro Laus, mentre su Repubblica interviene anche il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino: “Una sfida costruttiva con cui si può fare una opposizione costruttiva, soprattutto per la città”. Dalla sindaca  Chiara Appendino, in difficoltà dopo le vicende di Piazza San Carlo e le grane di bilancio, per il momento non giungono reazioni.