Home » prima pagina » Sotto la Mole mercatini di Natale più sicuri (ma non blindati) dopo l’attentato di Berlino
Le pattuglie delle forze dell'ordine verranno aumentate e non è escluso che possano essere impiegati strumenti come i betafence

Sotto la Mole mercatini di Natale più sicuri (ma non blindati) dopo l’attentato di Berlino

di ilTorinese pubblicato giovedì 22 dicembre 2016

alpini sicurezzaL’attentato di Berlino ha inevitabilmente indotto le autorità, anche a Torino, ad innalzare le misure di sicurezza sotto le feste natalizie. Osservati speciali i mercatini di Natale e le manifestazioni in genere. Il tutto, però, senza blindare la città, così come richiesto anche dai commercianti. Le pattuglie delle forze dell’ordine verranno aumentate e non è escluso che possano essere impiegati strumenti come i SINDONE SICUREZZAbetafence, i blocchi di cemento già usati in occasione del Salone del Gusto al Valentino, per impedire il passaggio ai camion. Le iniziative particolarmente “attenzionate” sotto la Mole? Naturalmente i mercatini in piazza Castello, Carlo Felice e la rassegna natalizia in piazza d’Armi. La macchina della sicurezza già rodata con successo proprio al Salone del Gusto, ma anche durante eventi ad alto rischi quali la visita di papa Francesco, a Torino è certamente efficiente.

 

(foto: il Torinese)