Home » LIFESTYLE » Sospiro di sollievo per Fiat, l’operazione Chrysler è realtà
IL LINGOTTO VOLA IN BORSA E SI GARANTISCE IL SUCCESSO AMERICANO. MA LA VERA SFIDA SARA' L'AVVIO DEI NUOVI MODELLI

Sospiro di sollievo per Fiat, l’operazione Chrysler è realtà

di ilTorinese pubblicato venerdì 29 agosto 2014

fiat bandieraIl titolo guadagna il 3,29% a 7,68 euro. Il Gruppo ha comunicato con una nota che la fusione è assicurata e tra un mese l’ingresso a Wall Street

 

Ottimo riscontro di di Fiat in Piazza Affari dopo i risultati parziali sull’esercizio del diritto di recesso dei soci, in relazione alla fusione con Chrysler. Ora il Lingotto può essere certo che il percorso dell’operazione americana si completerà. Un sospiro di sollievo con il titolo che guadagna il 3,29% a 7,68 euro.

 

Il Gruppo ha comunicato con una nota che la fusione è assicurata, precisando che l’esposizione al diritto di recesso è, in ogni caso,  inferiore ai 500 milioni. “Sono lieto di questo risultato, attendiamo ora il completamento del progetto” ha dichiarato il presidente John Elkann. “Mi rassicura che la maggioranza dei nostri azionisti abbia scelto di continuare nel proprio impegno” ha detto, invece,  l’Ad Sergio Marchionne

 

Nessun ostacolo, quindi, a metà ottobre, per la quotazione a Wall Street a metà ottobre. E allora si tratterà della fine di un progetto finanziario iniziato cinque anni fa quando, nell’aprile del 2009, Fiat acquisì Chrysler dal fallimento. Nei prossimi mesi la vera sfida sarà quella di far partire  le nuove produzioni annunciate a maggio: la Giulia  nello stabilimento di Cassino e il suv Maserati a Mirafiori.

 

(Foto: il Torinese)