Home » prima pagina » Sintonia tra Superchiampa e Pd: no a nuove tasse e spesa ridotta di 30 milioni
LA NUOVA REGIONE DOVRA' SBUROCRATIZZARSI E RAZIONALIZZARE I COSTI

Sintonia tra Superchiampa e Pd: no a nuove tasse e spesa ridotta di 30 milioni

di ilTorinese pubblicato martedì 15 luglio 2014

chiamp consiglioI punti fondamentali dell’assestamento di bilancio saranno il diritto allo studio,  le politiche sociali e i trasporti. Tagliando qua e là

 

 

Euro più euro meno, si stima che la Regione Piemonte debba trovare un miliardo e 730 milioni per far quadrare i conti. Perfetta sintonia tra il governatore Sergio Chiamparino e il segretario-capogruppo regionale  del pd, Davide Gariglio: la Regione  potrà onorare i debiti solo se sarà capace di tagliare la spesa di 30 milioni ogni anno.

 

Il primo summit della legislatura tra giunta e maggioranza ha messo in evidenza, in primo luogo,  un vincolo assoluto. E’ quello di non aumentare le tasse.
E i punti fondamentali dell’assestamento di bilancio saranno il diritto allo studio,  le politiche sociali e i trasporti. Tagliando qua e là.

 

“Ci spetta un grande lavoro, ma la maggioranza è impegnata a risolvere i problemi e non intende fare polemiche come è avvenuto negli anni passati”, è il messaggio lanciato via Ansa da Gariglio. 

 

Oltre ad evitare l’aumento delle tasse il segretario dem vuole anche tentare la missione impossibile, la  riduzione della macchina burocratica regionale. Attraverso la riorganizzazione delle centrali d’acquisto in sanità e l’accorpamento delle Atc. Auguri.