Home » prima pagina » Sinodo valdese, papa Francesco: “Uniti in questo mondo di paura, violenza, indifferenza”
"L'evangelo è Dio che afferra l'essere umano come la guardia costiera salva i naufraghi"

Sinodo valdese, papa Francesco: “Uniti in questo mondo di paura, violenza, indifferenza”

di ilTorinese pubblicato domenica 20 agosto 2017

Sono stati consacrati al ministero, al Sinodo Valdese, cinque nuovi pastori e pastore,  presente il vescovo di Pinerolo, Derio Olivero, con il suo predecessore, Pier Giorgio Debernardi, e diversi rappresentanti di chiese evangeliche italiane e di altri paesi. “L’evangelo è Dio che afferra l’essere umano come la guardia costiera salva i naufraghi. Per l’evangelista Marco, per Gesù, per la Riforma  la salvezza non è un modo di dire ma è il fatto che eri spacciato e non lo sei più”. Così  il pastore Fulvio Ferrario nel culto solenne, a Torre Pellice in apertura del Sinodo delle chiese metodiste e valdesi. Domani la relazione della Commissione d’esame che ha valutato l’operato della Tavola valdese. Si parlerà di Cinquecentenario della Riforma, nuove famiglie, eutanasia, ecumenismo.

.

IL SALUTO DI PAPA FRANCESCO

 “Lo sguardo di Gesù illumini i nostri rapporti, perché non siano solo formali e corretti, ma fraterni e vivaci. Il Buon Pastore ci vuole in cammino insieme e il suo sguardo già abbraccia tutti noi, discepoli suoi che Egli desidera vedere pienamente uniti. Camminare verso la piena unità con sguardo di speranza che riconosce la presenza di Dio più forte del male, è tanto importante. Lo è specialmente oggi, in un mondo segnato da violenza e paura, da lacerazioni e indifferenza, dove l’egoismo di affermarsi a discapito degli altri oscura la semplice bellezza di accogliersi, condividere e amare. Ma la testimonianza cristiana non può cedere alla logica del mondo: insieme aiutiamoci a scegliere e vivere la logica di Cristo”.

 

(Foto: il Torinese)