Home » POLITICA » Sinistra e grillini tra vecchio e nuovo
SCENARI POLITICI DI FINE ESTATE SOTTO LA MOLE

Sinistra e grillini tra vecchio e nuovo

di ilTorinese pubblicato giovedì 14 settembre 2017
STORIE DI CITTA ‘ di Patrizio Tosetto
Quando ho saputo che c’era l’assemblea regionale di Democrazia ed uguaglianza per una politica alternativa ho pensato a quelle insegne dei panettieri…Non solo pizza. C’ è dell’ altro che la solita solfa dei tradizionali partiti. Mi presento puntuale per sentire e capire le proposte.Tendone del circolo in via Trofarello. Colpo d’occhio sulla sala e non conosco la maggioranza dei presenti. Relazione sintetizzabile in questi punti. In Italia c’ è un deficit di democrazia, dimostrato dalla diminuzione dei votanti. Principale responsabile il Pd di Renzi. Noi ci rivolgiamo all’ elettorato di sinistra che non vota più. Siamo contro le leggi lìberticide sul lavoro volute dal Pd. I padroni sono cattivi..ecc ecc.. Insomma nulla di nuovo sotto il sole di questa sinistra. Pochi i giovani e la maggioranza sopra i 50. Sbaglierò ma c’erano pochi operai e dipendenti pubblici o insegnanti.  Volteggiano alcuni storici dirigenti di Rifondazione Comunista e della Fiom locale e l’ on. Giorgio Airaido che non manca mai a queste iniziative.  Poi l’inossidabile Diego Novelli.Penso al nostro attuale sistema elettorale proporzionale puro e alla proliferazione delle liste elettorali.  Penso a questa sinistra che quando mette insieme cinque persone vengono fuori sette posizioni diverse ed ognuno sostiene d’essere più a sinistra dell’ altro.Minestra riscaldata troppe volte si inacidisce. Ovviamente un in bocca al lupo per le elezioni.  Di nuovo comunque non c è nulla.
***
Mentre il nuovo lo cerco al pomeriggio alla Festa pentastellata al fondo di via Cigna. 
Giardini appena costruiti in mezzo a palazzoni appena costruiti. Massima pulizia e giovani che giocano sotto il vigile occhio della “celere”. Travaglio e Di Maio…che accoppiata. Il primo ha perso la sua proverbiale e gentile aggressività verso il politico di turno. Il secondo: se votato on-line sarò il candidato premier.Proposte? Noi siamo meglio di quelli che ci sono adesso. Come? Noi saremo migliori di quelli di adesso . Selezione della vostra classe dirigente? Su questo si ringalluzzisce Travaglio : Scusa Di Maio, a Roma otto assessori cambiati. Sbagliando s’impara 
Veniamo alle novità. 80 per cento del pubblico, giovani dai venti ai trenta anni.E Sornione arriva Osvaldo Napoli di Forza Italia, ossequiato da probabili funzionari pentastellati delle istituzioni pubbliche. Ma i Grillini sono diversi…ed io non ho capito che cosa vogliono. Limite mio. La novità è l’essere in maggioranza giovani e capiranno strada facendo che cosa fare e cosa volere.Diamogli il tempo di maturare. I contenuti al secondo giro.