Home » prima pagina » Si chiude una campagna senza colpi di scena. Ma i candidati hanno lavorato tra la gente
NON SONO PIU' DI MODA I COMIZI IN PIAZZA. GLI ASPIRANTI ALLA CARICA DI SINDACO HANNO PREFERITO GIRARE I QUARTIERI INCONTRANDO LE PERSONE UNA AD UNA

Si chiude una campagna senza colpi di scena. Ma i candidati hanno lavorato tra la gente

di ilTorinese pubblicato venerdì 3 giugno 2016

manifesti elezioniNon sono più di moda i comizi in piazza per l’ultimo giorno di campagna elettorale. Tutti i candidati dedicheranno queste ultime ore (la campagna chiude alle 24 di venerdì) per rivolgersi agli indecisi, inviando sms e mail agli elettori. La campagna per le Comunali di Torino non ha avuto colpi di scena e ora è il momento dell’ appello alla partecipazione al voto. Fassino chiede di  “non disperdere energie” e a “scegliere il voto più utile alla città”, Chiara Appendino (M5S) replica: “Facciamo un appello a seggiotutti i torinesi affinché vadano a votare, un’occasione unica per Torino”. Nicola Fratoianni, dirigente di Sinistra Italiana, che candida Giorgio Airaudo è l’unico a fare un minimo di polemica : “Alcuni studenti e un progetto dell’università pubblica – afferma – sono stati usati per fare propaganda per Fassino. Un’operazione discutibile, abbiamo rivolto un’interrogazione alla ministra dell’Istruzione”.  Lo staff di Fassino smentisce: “Solo falsità. Osvaldo Napoli, di Forza Italia,  è stato all’alba all’ospedale Maria Vittoria, dove è nato e, visitando Barriera di Milano  ha anche proposto di dedicare una targa a Gipo Farassino nella sua casa natale di via Cuneo. Video su Facebook per la chiusura elettorale di Roberto Rosso. Il notaio Morano, candidato per Lega e Fratelli d’Italia ha chiuso la campagna giovedì sera con un aperitivo in un locale di piazza Zara.  E sabato sarà giorno di riflessione per gli elettori.