Home » vetrina7 » Settimana del Diabete: Gli appuntamenti a Torino e Provincia
circa 4 milioni di italiani sono affetti da diabete

Settimana del Diabete: Gli appuntamenti a Torino e Provincia

di ilTorinese pubblicato lunedì 31 ottobre 2016

Idiabetel diabete rappresenta oggi una delle malattie croniche più gravi che colpisce una notevole fetta della popolazione, provocando disagi e peggioramento della qualità della vita anche a causa delle complicanze che da esso derivano direttamente.

Attualmente, circa 4 milioni di italiani sono affetti da diabete, e si stima che oltre 1 milione di persone siano diabetiche senza saperlo e quindi non facciano nulla per ridurre la probabilità di incorrere in complicanze di questa malattia metabolica.

Il diabete, di cui si conoscono numerose forme, deriva dall’incapacità dell’organismo di utilizzare il glucosio assunto con la dieta, con conseguente accumulo di questo zucchero nel sangue e insorgenza di numerosi effetti tossici.

Mentre il diabete di tipo 1 (o giovanile) è causato dalla insufficiente o nulla produzione di insulina (l’ormone che consente alle cellule di utilizzare il glucosio), il diabete di tipo 2 è il più frequente nella popolazione adulta.

Per prevenire il diabete, in oltre 500 piazze italiane, ogni anno in Italia si organizza la “Settimana del Diabete”, dal 7 al 14 Novembre 2016.

Quali sono gli appuntamenti che si terranno a Torino e Provincia?

Scopriamoli insieme:

Chivasso: 13 nov | 08.00-12.30 – Screening ed educazione. Piazza della Repubblica. Organizzato da Albertone Monica

Grugliasco: 12 nov | 08.00-13.00 – Screening ed educazione. Parco Porporati. Organizzato da Serafino Gianni Sanfilippo

Orbassano: 11 nov | 08.30-10.30 – Screeening ed educazione. Studio Medico Associato. Via Cavour, 16/4. Organizzato da Studio Medico Associato

Torino: 12 nov | 09.30-17.00 – Screening, concorso fotografico, percorso sensoriale Slow Food, giochi dell’infanzia ed incontri vari. IL CONCORSO E’ GRATUITO, Le immagini possono essere inviate per mail a: concorsi@subalpinafoto.it oppure consegnate direttamente il 12 novembre in Piazza Castello (Torino) presso lo stand delle associacioni organizzatrivi. Prevista premiazione delle immagini vincitrici presso i locali della Famija Turineisa, Via Po 43 il 3 diembre alle ore 16.00. Piazza Castello – Organizzato da Vilma Magliano

Quali sono le complicanze per chi soffre già di diabete?

Le complicanze del diabete sono numerose e gravi e sono causate direttamente dall’iperglicemia che colpisce principalmente (ma non solo) sistema nervoso, reni, occhi e arterie.

Una delle complicanze più comuni e più temibili del diabete è senza dubbio il piede diabetico, causato dalla neuropatia diabetica: la progressiva insensibilità delle estremità del paziente porta questi a percepire in maniera minore i traumi al piede che di conseguenza si infettano, anche a causa della pelle secca che è sintomo della malattia. Inoltre, l’eccesso di glucosio nel sangue danneggia il microcircolo periferico, che quindi trasporta meno nutrienti ed impedisce il cicatrizzarsi delle ferite.

Il piede diabetico è caratterizzato da cute estremamente arida, fessurazioni, ulcere, lesioni, escare e ferite aperte che, nel corso del tempo, tendono a necrotizzare fino alla possibile amputazione. Per prevenire il piede diabetico, oltre a prevenire la malattia stessa, bisogna prendersi cura delle proprie estremità curando l’igiene e utilizzando creme specifiche che garantiscano l’idratazione, come Dexeryl crema il cui contenuto di acqua, glicerolo e vaselina protegge la cute con un efficace effetto emolliente e dermoprotettivo.

Per evitare conseguenze come il piede diabetico, è importante diagnosticare per tempo una condizione di pre-diabete ovvero di resistenza all’insulina e iperglicemia, attraverso gli screening gratuiti.