Home » TRIBUNA » Senzatetto e povertà, Ruffino (FI): “Istituzioni devono essere in prima fila”
PROPOSTE DALLA VICEPRESIDENTE DEL CONSIGLIO REGIONALE

Senzatetto e povertà, Ruffino (FI): “Istituzioni devono essere in prima fila”

di ilTorinese pubblicato domenica 8 gennaio 2017

Fondi welfare periferie da destinare a progetti per gli indigenti

clochard donna“Si faccia chiarezza sulla morte del clochard negli scantinati delle case Atc in zona Lingotto, e soprattutto, si affronti con decisione il problema dei tantissimi senzatetto e nuovi poveri che vivono nel capoluogo regionale e nel territorio della Città Metropolitana”.

Così Daniela Ruffino (FI), vicepresidente del Consiglio regionale del Piemonte, commenta il caso del senzatetto trovato privo di vita nelle cantine delle case popolari a Torino.

“I Comuni dialoghino con il governo e si raccordino meglio con la Regione per  trovare idee e risorse da ruffino danieladestinare alla drammatica realtà dei poveri, che a Torino, come in tutto il territorio circostante,  si sta manifestando quale vera e propria emergenza”, aggiunge la vicepresidente dell’Assemblea piemontese.

“Per quanto riguarda Torino, con l’arrivo dei 18 milioni di euro per il recupero delle periferie – propone infine Ruffino – si presenta una importante occasione anche in questa direzione. Il Comune deve clochard 2fare in modo che i fondi riservati al welfare e al sociale vengano impiegati in particolare per contrastare la povertà. Per gli altri Comuni, è necessario che i sindaci chiedano tutti insieme a Regione e Governo un aiuto concreto”.

“Le mense della Caritas e tutti gli altri enti benefici che si occupano di assistenza ai poveri non possono far fronte da soli a questa preoccupante situazione che lede la dignità delle persone. Le istituzioni – conclude Ruffino – devono dare un segnale forte per contrastare il disagio sociale crescente”.