Home » prima pagina » “Seminiamo sicurezza”: studenti in corteo per ricordare Vito Scafidi, morto a 17 anni
Tante altre manifestazioni si sono tenute in tutta Italia per sensibilizzare sul tema della sicurezza nelle scuole. La morte del giovane avvenne il 22 novembre di otto anni fa

“Seminiamo sicurezza”: studenti in corteo per ricordare Vito Scafidi, morto a 17 anni

di ilTorinese pubblicato martedì 22 novembre 2016

scafidi-2“Seminiamo sicurezza. Un fiore per Vito”  è lo slogan del corteo di studenti che  ha sfilato per le vie del centro di Torino, in memoria di  Vito Scafidi, 17 anni, lo studente morto nel 2008 a causa del  crollo di un controsoffitto al liceo Darwin di Rivoli. La giornata di oggi,  anniversario della morte, è  Giornata Nazionale per la Sicurezza Scolastica,  promossa da Fondazione Benvenuti in Italia, Libera Piemonte, Acmos, Fondo Vito Scafidi, in collaborazione col Miur. Tante altre manifestazioni si sono tenute in tutta Italia per sensibilizzare sul tema della sicurezza nelle scuole. La morte del giovane avvenne  il 22 novembre di otto anni fa, mentre  la Cassazione ha confermato lo scorso anno  le condanne d’appello, a pene comprese tra i quattro anni e i due anni e due mesi, per i sei imputati, tre funzionari della Provincia e tre insegnanti responsabili della sicurezza. Il tribunale di Torino ha riconosciuto alla famiglia dello studente un risarcimento di 2 milioni di euro.

***

Il giornale Sicurezza e Lavoro a Casale Monferrato

Come annunciato lo scorso dicembre, in occasione dell’edizione 2015 delle Settimane della Sicurezza, quest’anno il giornale torinese Sicurezza e Lavoro partecipa alla prima Giornata nazionale per la sicurezza nelle scuole. In particolare, con le attività didattiche “Scuole Sicure”, rivolte a un centinaio di studenti e studentesse dell’Istituto alberghiero Artusi di Casale Monferrato (AL), tenute dal professor Massimo Iaretti, collaboratore di Sicurezza e Lavoro e responsabile nazionale Apidge per la Sicurezza sul lavoro. “Il 22 novembre abbiamo scelto di intervenire a Casale Monferrato – dichiara Massimiliano Quirico, direttore del giornale – nella città simbolo della lotta mondiale all’amianto per avviare un percorso di sensibilizzazione tra studenti, docenti, dirigenti scolastici e Istituzioni sul tema della sicurezza negli edifici scolastici e della prevenzione dei rischi”.

 

Leggi qui le altre news: ULTIME NOTIZIE