Home » prima pagina » Scuola il giorno dopo: aiuto, dove sono i bidelli?
ESAURITE LE GRADUATORIE PIU' RECENTI E NON SI TROVA PERSONALE NON DOCENTE

Scuola il giorno dopo: aiuto, dove sono i bidelli?

di ilTorinese pubblicato martedì 16 settembre 2014

Sono state convocate circa 500 persone nei giorni scorsi, ma la disponibilità data all’Ufficio scolastico provinciale è di nemmeno dieci unità

 

SCUOLAXX

Sono stati in tutto 600mila i ragazzi delle scuole pubbliche e paritarie del Piemonte ad aver iniziato ieri mattina l’anno scolastico. Oltre agli annosi problemi del caro libri e delle strutture edilizie fatiscenti, non mancano certo i problemi di personale.  In particolare non si riesce a reperire un numero adeguato di bidelli. 

 

Sono ormai esaurite le graduatorie più recenti, tanto da dover ricorrere a quelle del 2001. Sono state convocate circa 500 persone nei giorni scorsi, ma la disponibilità data all’Ufficio scolastico provinciale è di nemmeno dieci unità. Le chiamate pubbliche, nonostante la crisi e la disoccupazione, non riescono a trovare risposta.  Difficile anche trovare insegnanti alle scuole medie e di sostegno.SCUOLA4

 
Ogni scuola si dovrà dare da fare per scovare supplenti annuali per occupare le cattedre vuote.  Ma un messaggio ottimistico è stato rivolto ai bambini della scuola d’infanzia dell’Istituto Comprensivo Pacchiotti, in via Santa Chiara, dal sindaco Piero Fassino che ha aperto l’anno scolastico nell’istituto, appena ristrutturato. “Investire nella formazione – ha detto – è un dovere per far crescere il Paese nel migliore dei modi. E il mio augurio  è che i bambini trovino nella scuola un’occasione per crescere felici e sereni”.