Home » CULTURA E SPETTACOLI » “Scrivo che è un piacere”
IL PIACERE DELLA SCRITTURA

“Scrivo che è un piacere”

di ilTorinese pubblicato lunedì 3 novembre 2014

SCUOLAXXDue classi torinesi vincono il concorso legato al progetto promosso da Stabilo nelle scuole dell’infanzia e nella primaria

 

Due classi torinesi hanno vinto il concorso legato al progetto didattico “Scrivo che è un piacere”, promosso da Stabilo nelle scuole dell’infanzia e nelle prime tre classi della primaria piemontese. L’obiettivo è educare i bambini al piacere della scrittura, grazie alla penna ergonomica Stabilo Easy Original, ideata ad hoc. A vincere sono state la classe 3a G della Scuola primaria De Filippo dell’Istituto Comprensivo Pacinotti e la 2° B dell’Istituto Comprensivo Palmieri. A premiarli è stata la marketing and communication manager di Stabilo ItaliaMagda Borsani. Agli studenti è stato chiesto di partecipare al concorso scegliendo se dedicare i loro elaborati ad una persona o ad un oggetto, oppure ispirandosi al tema “La penna del futuro”, rispettando i criteri di originalità e scelta del soggetto. Distinguendosi per la loro creatività gli scolari torinesi hanno sviluppato la proposta, così con “Alfabeta del futuro” la 3° G della Scuola primaria De Filippo ha realizzato una serie di disegni innovativi e fantasiosi in cui le lettere sono protagoniste di un alfabeto futuristico, mentre gli studenti della 2° B dell’Istituto comprensivo Palmieri hanno creato il colorato “Alfabeto della natura”, ricco di fiori e di piante.

 

Massimo Iaretti