Home » LIFESTYLE » Scacco Matto alla Venaria
LE GIORNATE DA RE RIPRENDONO IL 6 SETTEMBRE

Scacco Matto alla Venaria

di ilTorinese pubblicato venerdì 4 settembre 2015

Gli scacchi i grandi protagonisti di una domenica regale di settembre  con gli istruttori della Società Scacchistica Torinese

 

 

venariaGli scacchi saranno i protagonisti assoluti di domenica 6 settembre nei giardini della Reggia della Venaria Reale,  per il primo appuntamento dopo la pausa estiva di  una “Giornata da Re”,  con il titolo “Scacco a corte”. Si tratterà di una giornata dedicata agli scacchi, con la partecipazione degli istruttori della Società Scacchistica Torinese, una scacchiera gigante e tante altre sparse nei giardini reali. Dalle 11 alle 18 i partecipanti saranno invitati a cimentarsi nel gioco degli scacchi insieme agli istruttori.  Alle 12 in programma, nella Sala della Musica, un recital pianistico, nell’ambito della rassegna di “Musica a corte”, con brani di Bach, Chopin, Beethoven, Ravel e Brahms ,eseguiti da Cecilia Collura, allieva della Scuola di Pianoforte diretta da Luigi Mariani al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino.

 

Dalle 15.30 alle 17, nella Allea Reale della Reggia, si potrà assistere allo spettacolo “Sha Mat! la battaglia degli scacchi”, a colpi di veri e propri monologhi poetici, con la partecipazione di 32 attori, ideato e diretto da Oliverio Corbetta,  scritto da Ezio Partesana, e a cura dell’Associazione Liberi Pensatori Paul Valery. La mente corre alla celebre partita che si svolge a Marostica scritta appositamente  dal poeta Ezio Partesana.  Ogni movimento prevede, infatti, un breve monologo poetico recitato dalle pedine viventi. Si combatterà una vera e propria battaglia che si concluderà con l ‘inesorabile scacco matto, “Sha mat!” , in arabo “Il re è morto”. Una bella colonna sonora accompagnerà la “cruenta” battaglia.

 

Dopo la pausa di agosto,  riprendono così, alla Reggia della Venaria Reale, gli affascinanti appuntamenti delle Giornate da Re 2015, rassegna promossa dalla Venaria Reale,  a cura e con il coordinamento della Fondazione della via Maestra, che ha proposto da aprile, giornate ricche di rievocazioni, giochi, fiabe, concerti di musica barocca, classica e moderna, oltre a spettacoli di danza e teatro.

L’iniziativa è fruibile con il biglietto d’ingresso ai giardini della Reggia.

 

Mara Martellotta