Home » Cosa succede in città » San Mauro, il controllo del vicinato dà buoni frutti
SICUREZZA E SENSO CIVICO

San Mauro, il controllo del vicinato dà buoni frutti

di ilTorinese pubblicato martedì 5 maggio 2015

carabinieri

carabinieri carErano circa le tre del mattino, quando i soliti ignoti hanno tentato la “spaccata” contro una parafarmacia. Un volontario del primo gruppo di Controllo del Vicinato, allertato dal rumore che i ladri stavano  facendo nel compiere il tentativo di furto, ha immediatamente dato l’allarme e chiamato i carabinieri che sono prontamente intervenuti

 

Quanto è avvenuto alle prime ore di lunedì 4 maggio è la conferma della validità del metodo del Controllo del Vicinato che, da pochi mesi, viene applicato a San Mauro Torinese. Erano circa le tre del mattino, quando i soliti ignoti hanno tentato la “spaccata” contro una parafarmacia. L’esercizio, negli ultimi mesi, era stato più volte oggetto di fatti criminosi culminati con il furto, l’ultimo in ordine di tempo era avvenuto un mese fa. Un volontario del primo gruppo di Controllo del Vicinato, allertato dal rumore che i ladri stavano  facendo nel compiere il tentativo di furto, ha immediatamente dato l’allarme e chiamato i carabinieri che sono prontamente intervenuti. Nel frattempo anche altre persone  si erano affacciate alle finestre per vedere che cosa stesse accadendo. I ladri si sono dati alla fuga ed il colpo è stato sventato. Il Controllo del Vicinato è stato adottato il 9 marzo scorso dal consiglio comunale di San Mauro Torinese, con una votazione all’unanimità, approvando una mozione del consigliere Ferdinando Raffero. “Questo sistema è basato sull’osservazione passiva, sul senso civico delle persone. Il non far finta di niente, l’affacciarsi quando si sente suonare l’allarme del vicino, il prendere nota di particolari che, a prima vista, possono apparire insignificanti ma che possono essere messi in relazione con altri, tutto questo va nella direzione della prevenzione della microcriminalità e serve da deterrente evidenziando che una comunità è vigile sull’argomento della sicurezza”. Intanto l’Associazione Controllo del Vicinato celebrerà il suo primo congresso nazionale a Gabicce (Pesaro Urbino) il 16 e 17 maggio prossimi dove sarà presente anche una rappresentanza piemontese.

 

(Foto: il Torinese)

Massimo Iaretti