Home » prima pagina » Salvini: “se Renzi aumenta le tasse, tutti a Roma con i bastoni”
ALLA FESTA DEI POPOLI PADANI DI CRISSOLO ANCHE GLI INTERVENTI DI BOSSI E COTA

Salvini: “se Renzi aumenta le tasse, tutti a Roma con i bastoni”

di ilTorinese pubblicato sabato 13 settembre 2014

COTA SALVINIbossi salvini “C’è qualche realtà europea che dei vincoli di Bruxelles se ne frega, perché se ti fanno  morire te ne devi fregare. Renzi invece abbaia, ma non morde, perché dice che rispetterà tutti i vincoli europei”.

 

Il rito dell’ampolla, per scelta dell’allora segretario della Lega Roberto Maroni, non c’è più da qualche anno. Ma il popolo del carroccio anche quest’anno è salito in alto, su fino ai 2mila metri di Pian della Regina per la tradizionale  “Festa dei Popoli padani”.

 

“Renzi provi a mettere una sola mezza tassa in più, andremo a Roma con i bastoni”. Parole pesanti, quelle del segretario federale Matteo Salvini che ha aggiunto:  “C’è qualche realtà europea che dei vincoli di Bruxelles se ne frega, perché se ti fanno morire te ne devi fregare.Renzi invece abbaia, ma non morde, perché dice che rispetterà tutti i vincoli europei”.

 

A Crissolo è intervenuto anche l’ex presidente della Regione Piemonte Roberto Cota , segretario leghista piemontese che ha detto di volersi impegnare per  “il rilancio di un patrimonio dimenticato come la montagna e della difesa dell’identità, elemento cruciale per il futuro dei nostri popoli, dando voce a ancora chi vive e lavora sul territorio”.

 

Non poteva mancare il senatur. Umberto Bossi ha lanciato una frecciata al leader di ForzaItalia: “Berlusconi sostiene Renzi, ma finchè non avrà un passaporto suo continuerà a fare il cameriere di Renzi. Alfano sostiene l’invasione, l’immigrazione: è difficile ma bisognerebbe trattare, parlare. Nulla è impossibile, bisogna vedere cosa si vuol fare”.