Home » Sport » SALVAMENTO: Orange Cup, le medaglie di Federico Gilardi e Cristina Leanza
Ad aggiudicarsi la gara è stata l'Olanda padrona di casa

SALVAMENTO: Orange Cup, le medaglie di Federico Gilardi e Cristina Leanza

di ilTorinese pubblicato domenica 24 giugno 2018

Dopo le 11 medaglie raccolte nella prima giornata dell’Orange Cup, la nazionale italiana di nuoto per salvamento è stata protagonista chiudendo la tappa olandese della Coppa Europa nel migliore dei modi. Brillanti prestazioni per i due atleti piemontesi impegnati: Federico Gilardi (Fiamme Oro/Rari Nantes Torino) e Cristina Leanza (Aquatica Torino). Cristina Leanza ha vinto i 50 manichino – specialità di cui è primatista italiana – e i 100 percorso misto con i tempi rispettivamente di 35”67 e 1’13”91. Ha poi conquistato anche una medaglia d’argento nella 4×50 mista (1’42”56), prima frazionista della staffetta completata da Silvia Meschiari, Samantha Ferrari e Federica Volpini. Ad aggiudicarsi la gara è stata l’Olanda padrona di casa. Da ricordare che ieri l’atleta torinese dell’Aquatica, classe 1988 e allenata da Dario Trudu, ha vinto l’argento nella 4×50 ostacoli e l’oro nella 4×25 manichino. Due medaglie d’oro anche per Federico Gilardi, primo in 2’08”88 nei 200 super lifesaver, prova di cui il nuotatore torinese detiene il record del mondo. Classe 1991, ha conquistato il secondo oro di giornata nella 4×50 mista, chiudendo la staffetta in 1’32”79 con Marcello Paragallo, Daniele Sanna e Andrea Piroddi. Da segnalare che ieri Federico ha chiuso al secondo posto i 200 ostacoli – specialità di cui è primatista europeo – e ha vinto due ori in staffetta, nella 4×50 ostacoli e nella 4×25 manichino. Risultati completi su https://www.federnuoto.piemonte.it/finpiemonte/home_new/appro_new.asp?id_info=20180624155752&area=6&menu=agonismo&read=salvamento