Home » TRIBUNA » Ruffino (FI): “La Regione acceleri su apprendisti e lotta ai prodotti taroccati”
Artigianato: salvare i mestieri della nostra tradizione

Ruffino (FI): “La Regione acceleri su apprendisti e lotta ai prodotti taroccati”

di ilTorinese pubblicato sabato 29 ottobre 2016

Jeweler using a blowtorch while he works on a ring

“La crisi economica colpisce soggetti che sono già fiaccati dalla burocrazia, dal fisco e dalla concorrenza straniera. Questa situazione riguarda molte botteghe artigiane che spariscono al ritmo di centinaia ogni anno in tutto il Torinese. E’ una situazione preoccupante perché depaupera un patrimonio di tradizione, qualità e professionalità tipicamente piemontesi”.

 

La vicepresidente del Consiglio regionale del Piemonte, Daniela Ruffino (FI), commenta così i dati che parlano di circa  6 mila botteghe artigiane chiuse negli ultimi anni a Torino e in provincia.  

 

ruffino lascaris«La Regione ha specifiche competenze sull’artigianato, che rappresenta uno degli ambiti principali su cui concentrare azioni di contrasto alla crisi. Va quindi potenziata la formazione professionale, semplificata la burocrazia e contrastata la concorrenza sleale di prodotti stranieri di basso prezzo ma ‘taroccati’ e di infima qualità”, osserva Ruffino.

“Ma soprattutto è necessario ‘produrre’ nuovi  apprendisti,- conclude la vicepresidente dell’Assemblea piemontese –  invogliando i giovani ad imparare un mestiere  vero. Per fare ciò è necessaria anche una formazione culturale, coinvolgendo le scuole attraverso campagne di comunicazione che spieghino l’importanza dell’artigianato. Chiederò che la Giunta regionale si attivi per evitare che uno dei pilastri dell’economia piemontese rischi di crollare”.